A Bruxelles ha dichiarato che i paesi dell’UE devono essere pronti ad una eventuale fallimento dei negoziati per Brexit

L’unione europea è di piani per caso, se le trattative per l’uscita del regno unito dall’UE falliscono. Lo ha dichiarato il rappresentante dell’unione Europea in trattative per Brexit Michel Bernier in un’intervista all’edizione francese Journal du Dimanche.

Egli ha sottolineato che i paesi membri dell’UE e le imprese devono essere pronti a questa versione degli eventi.

Bernier ha avvertito che il fallimento dei negoziati porterà a conseguenze negative in molti settori. Per esempio, gli aerei inglesi aziende non saranno in grado di volare in aeroporti europei.

Il referendum sull’uscita del regno unito dall’UE ha avuto luogo il 23 giugno del 2016. Secondo i suoi risultati, il 51,9% dei britannici ha votato per l’uscita del paese dalla comunità, il 48,1% – voluto rimanere nell’UE.

Procedura ufficiale per l’uscita della gran Bretagna dall’UE ha dato il via il 29 marzo 2017 e ci vorranno circa due anni.

Il 19 giugno a Bruxelles, ha iniziato i negoziati per Brexit. I rappresentanti del regno unito e dell’unione Europea hanno concordato un calendario per ulteriori incontri.

Edizione del Financial Times ha scritto che l’unione Europea richiede dal regno unito prima di uscire da un blocco di pagare fino a €100 miliardi di il ministro degli esteri della gran Bretagna, Boris Johnson, ha dichiarato che alla fine può uscire, che Bruxelles pagherà regno unito per il Brexit, e non viceversa.

Il ministro per gli affari Brexit David Davis ha detto che il regno Unito può uscire dalla trattativa per Brexit, se Bruxelles non annulla l’obbligo di pagare Londra €100 miliardi di risarcimento.

Il 10 novembre si è appreso che il regno Unito intende uscire dalla UE il 29 marzo 2019 nel 23.00 ora locale.




A Bruxelles ha dichiarato che i paesi dell’UE devono essere pronti ad una eventuale fallimento dei negoziati per Brexit 12.11.2017

0
Ноябрь 12th, 2017 by