A Bucarest già due rally: uno per le dimissioni del governo, secondo il presidente

In Romania l’ottavo giorno consecutivo continuano le manifestazioni anti-governative: il requisito principale di manifestanti – le dimissioni del governo e lo svolgimento di elezioni parlamentari anticipate.

I partecipanti un’altra protesta, che passa davanti al palazzo presidenziale Cotroceni, chiedono le dimissioni del presidente Klaus Йоханниса, i Vostri.

«Continuiamo le nostre azioni di protesta, come anche dopo l’appello del presidente Klaus Йоханниса ai parlamentari, ci sembra che il leader della coalizione le nostre voci e non sentito», — ha detto uno dei partecipanti alla promozione.

Secondo i dati preliminari, in антиправительственном raduno in piazza Victoria, nel centro di Bucarest la partecipazione di circa 10 mila cittadini, in quel momento, come in una manifestazione contro il presidente sono presenti poco più di un migliaio di abitanti della capitale rumena.

Come annunciato, il 31 gennaio, il governo Rumeno ha approvato extra delibera sulle modifiche al codice penale in materia. Questa è stata l’occasione per l’inizio delle proteste anti-governative. La maggior parte dei manifestanti ritengono che regolamenti il governo intende legittimare la concussione e la corruzione.

5 febbraio, gli ordini sono stati annullati, ma i manifestanti hanno continuato la protesta.

Il 7 febbraio il presidente della Romania Йоханнис è intervenuto con un appello ai deputati di entrambe le camere del parlamento, del Senato e della Camera dei deputati. Nel suo discorso, il presidente ha esortato i membri della coalizione di governo al buon senso, alla ricerca di modi migliori di uscita da questa situazione di crisi, sollecitando il governo a concentrarsi sul risolvere urgenti problemi socio-economici, e non sulla mitigazione del diritto penale.




A Bucarest già due rally: uno per le dimissioni del governo, secondo il presidente 08.02.2017

0
Февраль 8th, 2017 by