A Ternopil in risposta a polacco legge sull’Istituto di нацпамяти deciso di sollevare rosso-nero bandiera UPA per tutte le feste

A Ternopil durante tutte le celebrazioni e festeggiamenti gli edifici governativi e istituzioni di pubblica utilità, insieme con la bandiera dell’Ucraina aumenterà rosso-nero bandiera, che è stato il simbolo Ucraina esercito ribelle. La decisione è stata presa nel corso della sessione di Ternopil del consiglio comunale il 2 febbraio, su iniziativa del sindaco della città di Sergei Nadal, riferisce il servizio stampa del consiglio comunale.

Sottolinea che l’iniziativa adottata in risposta a un emendamento al polacco legge sull’Istituto di нацпамяти, secondo cui la responsabilità penale per il rifiuto di partecipazione dei nazionalisti ucraini e membri di organizzazioni ucraine, avevano collaborato con i tedeschi del Terzo reich, di crimini contro i polacchi in 1925-1950 anni.

Allo stesso tempo, Nadal ha detto che ternopil governo sosterrà partnership con la Polonia, così come sette città polacche sono le città gemelle di Ternopil.

«Ternopil sempre avuto ottimi rapporti di partnership con città polacche. Collaborano strettamente tra loro educativi, terapeutici, sportivi e istituzioni culturali delle nostre città. E proprio grazie ai progetti comuni, mostriamo l’amicizia tra i nostri paesi e le città. Sono convinto che nessuna decisione politica non può riscrivere eroiche pagine della nostra storia. Questa soluzione dimostriamo che non permetteremo altri paesi riscrivere le pagine della nostra storia. E ancora una volta ufficialmente affermare a livello cittadino il rispetto per i nostri eroi e il loro contributo alla lotta per l’indipendenza dell’Ucraina», – ha detto il sindaco della città.

26 gennaio Sejm polacco ha votato per un emendamento alla legge sull’Istituto della memoria nazionale. Essi prevedono sanzioni penali per le pubbliche accuse contro la Polonia crimini commessi durante l’Olocausto, di favoreggiamento della Germania nazista, crimini di guerra o crimini contro l’umanità. Non usare la frase «polacco campo della morte» per la descrizione dei campi di concentramento, esistenti sul territorio della Polonia occupata dai tedeschi.

Inoltre la legge stabilisce la responsabilità penale per il rifiuto di partecipazione dei nazionalisti ucraini e membri di organizzazioni ucraine, avevano collaborato con i tedeschi del Terzo reich, di crimini contro i polacchi in 1925-1950 anni.

Qualsiasi cittadino di un paese o straniero, infrange queste regole, sarà condannato a pagare una multa o una pena detentiva fino a tre anni. Viene fatta eccezione per le opere d’arte e dibattiti scientifici.

Nella notte del 1 febbraio ha approvato il disegno di legge il Senato polacco, è stato inviato alla firma del Дуде. Prima di questo, ha promesso di «analizzare attentamente il» documento.

Il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko ha sottolineato che la legge non corrisponde ad una partnership strategica tra la Polonia e l’Ucraina. Presidente della Verkhovna Rada Andrea Paruby ha incaricato il comitato per gli affari esteri preparare risposta all’iniziativa.

Il dipartimento di stato degli stati UNITI ha invitato Varsavia rivedere il documento. Il ministero degli esteri Israeliano ha dichiarato che la legge «contesta la verità storica». L’OSCE ha ritenuto che limita la libertà di espressione di punti di vista.

Più di 100 polacchi personaggi pubblici, sono intervenuti contro l’emendamento alla legge sull’Istituto di нацпамяти.




A Ternopil in risposta a polacco legge sull’Istituto di нацпамяти deciso di sollevare rosso-nero bandiera UPA per tutte le feste 04.02.2018

0
Февраль 4th, 2018 by