Agenzia art di vietare l’ingresso in Polonia: il fatto Stesso di diffusione di tali informazioni è uno strumento di pressione e di ricatto

Il capo della Ucraina dell’istituto della memoria nazionale, Vladimir agenzia art dichiarato in Facebook, che il fatto stesso di diffusione delle informazioni sul divieto per lui entrare in Polonia è la pressione di Varsavia sul lato ucraino.

«Amici cercano di sostenere la situazione con la Polonia e parlano di un possibile divieto di ingresso «è ancora confermata ufficialmente informazione». Forse non è chiaro che il fatto che la diffusione di tali informazioni (con la partecipazione del ministro degli esteri!) è anche uno strumento di pressione e di ricatto parte ucraina? Quindi dal punto di vista ucraino (e non i miei private) di interessi, il fatto che la conferma ufficiale di divieto o la mancanza di esso non è così importante. Tanto più che sul divieto possono dichiarare solo al momento del tentativo di entrare in Polonia, e prima che intenzionalmente lasciare la situazione di incertezza», ha scritto l’agenzia art.

https://www.facebook.com/volodymyr.viatrovych/posts/10210558881787760



Agenzia art di vietare l’ingresso in Polonia: il fatto Stesso di diffusione di tali informazioni è uno strumento di pressione e di ricatto 10.11.2017

0
Ноябрь 10th, 2017 by