Alle nazioni unite «seriamente preoccupati», che l’Ucraina non paga le pensioni ai residenti dei territori occupati

Nell’Organizzazione delle nazioni unite seriamente preoccupati per la pratica di cessazione di prestazioni sociali e pensioni di alcuni immigrati e residenti temporaneamente occupato i territori dell’Ucraina.

Lo ha detto il coordinatore del sistema delle nazioni unite in Ucraina Neil Walker in un’intervista a «lo Specchio della settimana».

Secondo lui, nell’organizzazione ci sono esempi concreti di difetti autorità ucraine nel campo umanitario.

«Io di solito il governo non discuto, perché credo che il meglio e in modo più efficiente di lavorare con lui direttamente. Ma noi, in particolare, molto seriamente preoccupati e più volte sollevato il problema circa la cessazione di prestazioni sociali e delle pensioni. In alcuni casi, quando le persone sono stati sequestrati dagli elenchi dei pagamenti, tali azioni hanno violato anche le leggi ucraine, per non parlare internazionali. E insistiamo sul fatto che tutti i cittadini hanno diritto a prestazioni sociali, non importa dove essi vivono, sono pensionati o HPE», ha sottolineato il portavoce delle nazioni unite.

Walker ha anche sottolineato che oggi la comunità internazionale è preoccupato per la posizione del ministero delle politiche sociali dell’Ucraina sulle prestazioni sociali e delle pensioni.

Inoltre, ha riferito che i piani di risposta umanitaria delle nazioni unite per l’Ucraina nel 2015 e 2016 anni prevedevano il coinvolgimento di circa 300 milioni di dollari l’anno, ma per attirare riuscito solo 200 e 100 milioni di dollari, rispettivamente.

Secondo lui, il sotto-finanziamento di programmi è associato con l’agguerrita concorrenza globale per l’aiuto umanitario e la riduzione dello zoom combattimenti nel Donbass.

Si noti, in precedenza di voler pagare le pensioni agli abitanti dei territori occupati, ha detto il ministro del Ministero temporaneamente territori occupati e sfollati Vadim Blackie.




Alle nazioni unite «seriamente preoccupati», che l’Ucraina non paga le pensioni ai residenti dei territori occupati 05.02.2017

0
Февраль 5th, 2017 by