Amnesty International ha pubblicato un rapporto sulle esecuzioni di massa nelle carceri siriane

In siria carcere militare Сайедная nei pressi di Damasco, in pochi anni, sono stati impiccati migliaia di prigionieri, sostiene Amnesty International.

Nel suo rapporto, pubblicato a Berlino martedì, 7 febbraio, si dice, che dal 2011 al 2015 anno in questo carcere sono stati eseguiti da 5 mila a 13 mila persone, per la maggior parte civili, passa «Interfax-Ucraina».

«A questo bisogna aggiungere altre migliaia di morti per tortura e inumane condizioni di detenzione», — ha detto il segretario generale uffici di Amnesty in Germania Marcus Beco.

Simili di massa систематичные violazioni dei diritti umani Beco considera come un crimine contro l’umanità.

Il rapporto si basa su informazioni ricevute da 84 a testimoni ed esperti, tra cui le guardie della prigione, i rappresentanti degli enti, ex detenuti, giudici e avvocati.

Secondo i difensori dei diritti umani, le condanne a morte inflitte da un tribunale militare nel giro di pochi minuti, e il riconoscimento dei detenuti, di solito, sono stati picchiati con l’aiuto di tortura.

Amnesty International ha chiesto alle nazioni unite, con la chiamata a indagare i messaggi di esecuzioni di massa in Siria.

In precedenza, l’organizzazione internazionale Freedom House ha pubblicato il rapporto «la Libertà in tutto il mondo nel 2017».




Amnesty International ha pubblicato un rapporto sulle esecuzioni di massa nelle carceri siriane 07.02.2017

0
Февраль 7th, 2017 by