Attivista per i diritti umani Kozlovsky di perdita di cittadinanza ucraina Saakashvili: Per Poroshenko è politico crollo

Pubblicato il decreto sulla perdita di un leader di partito «, ha detto la grafica non forze», l’ex presidente della Georgia Mikhail Saakashvili cittadinanza ucraina, il presidente dell’Ucraina Poroshenko ha confermato le sue ambizioni dittatoriali, ha detto in un commento pubblicazione di «GORDON» attivista per i diritti umani, direttore della fondazione «dialogo Aperto» Lyudmila Kozlovsky.

«Secondo la logica delle cose, anche nonostante la decisione di Poroshenko e immigrazione, Saakashvili ha il diritto di difendere i propri diritti in tribunale. Un’altra cosa – che i tribunali hanno anche controllato Poroshenko. Siamo perfettamente consapevoli. Questo è un problema di usurpazione di potere e di corruzione in Ucraina. Ora si può dire, che il decreto di perdita di cittadinanza ucraina Saakashvili, causerà gravi critiche da parte della comunità internazionale. Per Poroshenko è politico crollo. Infatti, ha firmato nelle loro ambizioni dittatoriali. Prima sotto la repressione entrino i giornalisti, gli attivisti e le altre persone, denunciare la corruzione nel governo. Ora in queste serie ha colpito e Saakashvili. Credo che abbia bisogno di far valere la sua innocenza in tribunale, nonostante tutti i problemi nel sistema giudiziario dell’Ucraina», – ha detto Kozlovsky.

Secondo lei, il ritorno di Saakashvili in Ucraina porterà allo scandalo.

«L’ucraina ha firmato la convenzione, secondo la quale non si può lasciare una persona senza cittadinanza. Il Saakashvili secondo passaporto no. Anche Yanukovich (l’ex presidente dell’Ucraina Viktor Yanukovich. – «GORDON») questo non viene fatto. Perché ora Poroshenko ha ammesso la sua totale impotenza nella lotta contro Saakashvili. Questo è senza precedenti. Sia come sia, secondo la logica, fino a quando Saakashvili non consegnerà il passaporto, che deve essere riconosciuta valida in tutti i paesi del mondo. In teoria, questo passaporto Saakashvili potrebbe tornare in Ucraina. Come sarà, in pratica, non si sa. In ogni caso la sua visita in Ucraina comporterebbe un grave scandalo. Soprattutto se non è stato permesso di entrare nel paese. Apolidi hanno anche i loro diritti. Trovare alcune scappatoie è come una volta, la sfida per gli avvocati di Saakashvili», – ha sottolineato Kozlovsky.

Il 26 luglio il servizio di migrazione Stato dell’Ucraina ha riferito che il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko ha emesso il decreto di perdita di cittadinanza ucraina Saakashvili a causa di falsi dati, che ha puntato ad ottenere la cittadinanza. In particolare, non è detto che sul territorio della Georgia ha arrestato in contumacia.

Saakashvili ha dichiarato che la decisione è il risultato di un «договорняка» tra «clan oligarchici» Poroshenko e l’ex primo ministro della Georgia Бидзины Ivanishvili.

Oggi in Piazza Indipendenza a Kiev sono passati veche a sostegno di Saakashvili. Riuniti scambiati pensieri e pianificato le azioni successive. In corso di costruzione l’avvocato Paolo Богомазов ha riferito che il decreto di perdita di Saakashvili cittadinanza ucraina sarà impugnata.




Attivista per i diritti umani Kozlovsky di perdita di cittadinanza ucraina Saakashvili: Per Poroshenko è politico crollo 27.07.2017

0
Июль 27th, 2017 by