Avvelenamento Skripal. Georgia invierà il paese di un diplomatico russo

Il ministero degli affari esteri della Georgia ha preso la decisione di inviare il diplomatico russo in relazione con l’avvelenamento dell’ex spia russa Sergei Skripal. Questo era il 29 marzo, ha riferito l’ufficio stampa дипведомства.

«Il ministero esprime la sua solidarietà con il Regno Unito, condivide la posizione del regno unito e anche della comunità internazionale su questo tema e dichiara di riconoscimento inaccettabile il volto di un dipendente di una sezione di interessi della Federazione Russa all’ambasciata di Svizzera a Tbilisi e gli chiede di lasciare la Georgia entro sette giorni», si legge in un comunicato.

4 marzo 2018 66 anni Skripal e i suoi 33 anni, figlia di Giulio, è stato ricoverato con i sintomi di avvelenamento in inglese di Salisbury.

L’inchiesta ha rivelato che durante l’attentato è stato utilizzato sviluppato in Russia nervino agente «Principiante». Il primo ministro Britannico, Theresa May, ha chiesto al Cremlino di spiegare quello che è successo fino a sera, 13 marzo, altrimenti Londra sarà considerato un incidente illegale l’uso della forza contro la Russia regno unito.

La posizione del regno unito ha sostenuto le autorità di Francia, stati UNITI, Germania, Australia e altri paesi.

Mosca ha rifiutato di rispondere all’ultimatum di Londra e ha chiesto di fornire campioni di sostanze, che hanno avvelenato Скрипалей.

14 marzo le autorità della gran Bretagna ha annunciato l’espulsione 23 diplomatici russi, e anche la sospensione previste contatti bilaterali con la federazione RUSSA. Il 17 marzo la Russia ha annunciato di persona non grata 23 diplomatici britannici.

Secondo le stime del canale televisivo CNN, il 28 marzo, diplomatici russi inviato altri 27 paesi, tra cui l’Ucraina.

NATO ritira anche l’accreditamento di sette rappresentanti russi, con l’Alleanza.




Avvelenamento Skripal. Georgia invierà il paese di un diplomatico russo 29.03.2018

0
Март 29th, 2018 by