Ban Ki-Moon ha deciso di non candidarsi alla presidenza della Corea del Sud

L’ex segretario generale delle nazioni unite Ban Ki-Moon ha annunciato che non ha intenzione di rivendicare il presidente della Corea del Sud, riferisce «Interfax-Ucraina», con riferimento alla corea del sud, il canale tv YTN.

Dichiarazione di Ban Ki-Moon è stato espresso 1 febbraio in una conferenza stampa in parlamento dopo l’incontro con i dirigenti di partiti conservatori.

«Me ne vado dalla politica. Mi dispiace di aver deluso molte persone», ha detto ai giornalisti.

Nel mese di gennaio, le autorità degli stati UNITI hanno presentato le accuse contro il fratello e il nipote dell’ex segretario generale delle nazioni unite che hanno partecipato al regime della corruzione, per corrompere un funzionario e di acquistare un complesso di edifici in Vietnam.

Nel mese di dicembre 2016 il parlamento della Corea del Sud ha votato per avviare la procedura di impeachment del presidente park Geun-Hye. La decisione sulla sospensione del presidente dalla carica accetterà la corte Costituzionale della Corea del Sud, l’esame ci vorrà non meno di sei mesi.

In caso di approvazione dei risultati del voto dalla corte Costituzionale in Corea del Sud, si terranno le elezioni anticipate del nuovo presidente.

Quando i MEDIA sudcoreani più volte scritto, che Ban Ki-Moon, dal 1 ° gennaio di quest’anno ha lasciato l’incarico di segretario generale delle nazioni unite, a quanto pare, si prepara a presentare la sua candidatura alla carica di presidente della Corea del Sud.

Prima di essere eletto alla carica di segretario generale delle nazioni unite Ban Ki-Moon, nel periodo 2004-2006, ha ricoperto la carica di ministro degli affari esteri e del commercio estero della Corea del Sud.

Lo stesso Ban Ki-Moon, è arrivato a casa nel mese di gennaio, ha dichiarato che presto annuncerà la sua decisione finale.




Ban Ki-Moon ha deciso di non candidarsi alla presidenza della Corea del Sud 01.02.2017

0
Февраль 1st, 2017 by