Blocco dell’opposizione: la Decisione di rinviare la legge sul reinserimento di Polizia è sconfitta «partito della guerra»

Il ”partito della guerra” in potenza sconfitta, ha dichiarato in Opposizione blocco, commentando la decisione del Consiglio di sicurezza nazionale e della difesa di rinviare il versamento in parlamento della legge sul temporaneamente fuori del controllo dei territori. La dichiarazione ufficiale di una forza politica pubblicato sul suo sito.

«La decisione di rinviare l’adozione della cosiddetta legge sul reinserimento temporaneamente al di fuori del controllo di territori e di inviare in accordo con la direzione della Germania, stati UNITI e Francia – è la sconfitta del «partito della guerra», che mira a muro per separare Donbass dall’Ucraina. Blocco di opposizione ritiene inaccettabili i tentativi di filo-governativi politici dotare te stesso senza precedenti poteri, per ogni modo di rimanere al potere sotto la copertura del conflitto in oriente. Esprimiamo soddisfazione per il fatto che la nostra posizione trova il sostegno dei leader della comunità internazionale”, si legge nel testo.

Blocco dell’opposizione ha esortato il governo a tornare a fare degli accordi di Minsk.

«Il blocco dell’opposizione chiede di annullare tutte le decisioni contrarie accordi di Minsk e vanno in contrasto con il corso sulla reintegrazione di Polizia. Abbiamo bisogno di accelerare la preparazione e l’adozione di leggi che garantiscono la reintegrazione di Polizia e riportato la pace in ucraina. Tra cui – legge sullo status dei territori e le caratteristiche delle elezioni negli organi di governo locale. L’esecuzione degli accordi di Minsk – requisito che avanzano le autorità, i cittadini dell’Ucraina e i nostri partner stranieri. Le leggi previste negli accordi, devono essere concordati in normandia e minsk formati, dopo di che – urgenza adottato dalla Verkhovna Rada”, – convinti del partito.

Il potere politico ha sottolineato che, pronti già ora di iniziare a lavorare su un accordo di tutte le leggi previste in accordi di Minsk, e avviare la convocazione di una sessione straordinaria del parlamento per la loro adozione.

Il 13 giugno il segretario NSDC Alexander Turchinov ha detto che le operazioni militari nel Donbass degenerata formato ATO come per la durata e la portata, in relazione al quale è necessario passare al nuovo formato di sicurezza dell’Ucraina da parte della aggressione. 14 giugno, il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko ha sottolineato che in una dichiarazione, e la Nato non si è parlato di sostituzione ATO militari, del regolamento.

20 giugno «Громадське TB» ha pubblicato un documento intitolato «Progetto di concetto», che deve essere alla base del disegno di legge «Sulla politica dello stato di ripristino della sovranità dell’Ucraina sopra temporaneamente occupata territori di Donetsk e Lugano aree».

Il quotidiano russo Vedomosti, citando sue fonti, ha riferito che il piano di reintegrazione di Polizia, che stanno sviluppando nell’Amministrazione del Presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko, comporta la cessazione dell’ATO e l’introduzione della legge marziale.

Il 10 luglio il consiglio di sicurezza nazionale ha rinviato l’esame del disegno di legge sul деоккупации di Polizia, Turchinov ha detto che il Ministero degli affari esteri e dell’Amministrazione del Presidente è stato incaricato di tenere consultazioni con i partner internazionali.




Blocco dell’opposizione: la Decisione di rinviare la legge sul reinserimento di Polizia è sconfitta «partito della guerra» 13.07.2017

0
Июль 13th, 2017 by