Bolotov avvelenato, sospetta la moglie

Vedova prima capofila «LC» Valery Bolotov Elena ha riferito che il marito è morto poco dopo aver bevuto una tazza di caffè in uno dei bar di Mosca. Alla vigilia della morte di Bolotov ha incontrato due uomini in un bar «macchina Rossa» in un edificio del palazzo del Ghiaccio CSKA. Casa Bolotov ha cominciato a lamentarsi di brutto.

«È tutta la sera continuava a ripetere: «Perché ho bevuto il caffè?» — ha detto Elena Bolotov al canale televisivo russo Life.

Il giorno successivo Bolotov rimasto a casa, per sdraiarsi, e la moglie e ‘ andata in ospedale per fissare il marito alla медучреждению.

Tornato a casa, ha trovato l’ex capo di «LC» già in stato di incoscienza e ha chiamato un’ambulanza, ma al momento dell’arrivo del medico Bolotov era già morto.

«È per la vostra salute è mai lamentato, e non siamo mai stati trattati in assistenza sanitaria né qui né là. Solo a volte mi diceva che il cuore di formicolio… Subito dopo l’accaduto ho avuto il sospetto di essere stato avvelenato», — ha detto Bolotov.

Ricordiamo, Valery Bolotov è morto il 27 gennaio, aveva 47 anni.

Bolotov è diventato il leader di «LC» nel mese di aprile 2014, quando il suo scelto il «popolo governatore» della regione di Luhansk. Ha partecipato a mano armata cattura di un edificio di Gestione SSU nella regione di Luhansk. Nel mese di agosto, 14 agosto 2014 Bolotov lasciato da Lugansk. La sua sostituito come capo «LC» Igor Falegname.

Nel mese di dicembre 2016 Bolotov in un’intervista ha accusato condizioni di cessazione provocatorie bombardamento di Lugansk nell’estate 2014.




Bolotov avvelenato, sospetta la moglie 31.01.2017

0
Январь 31st, 2017 by