Bombardamenti russi ucraino An-26 con «impianti Elegantemente» potrebbe portare al disastro

Il bombardamento di militari russi ucraino aereo An-26 dalla zona dei cosiddetti «impianti Elegantemente» nel mar Nero potrebbe portare al disastro aereo della MARINA.

Su questo in diretta Еспресо.TV ha detto un portavoce delle forze navali delle forze Armate dell’Ucraina Oleg Чубук.

«La competenza обстрелянного aereo continua. Rilevato 3-сантиметровое foro di penetrazione di un proiettile. Il bombardamento era delle armi di piccolo calibro, pre-di RPK. Calibro mitragliatrice – 5,45 probabilmente. Fortunatamente, il proiettile ha colpito in un posto in alto, dove non c’erano piloti», — ha detto Чубук.

Secondo lui, il bombardamento potrebbe portare al disastro aereo. Grazie alle azioni professionali di piloti di aereo è riuscito a tornare alla base in Bari.

Чубук ha aggiunto che la regione cosiddetti «impianti Elegantemente» fortemente sorvegliato russi. Ci sono costantemente nave, aereo SUN Russia. Sulla stessa piattaforma funziona cecchino russi.

Come riportato dalla catturato la Russia piattaforme petrolifere nel mar Nero, 1 febbraio sgusciate trasporto aereo delle Forze Armate dell’Ucraina. Sul velivolo hanno aperto il fuoco delle armi di piccolo calibro a bordo di piccole navi anti-sommergibile della flotta del mar Nero della Federazione Russa. Il territorio su cui si svolgevano i voli, fa parte Ucraina. Armi An-26 non ha avuto.

Il ministro della difesa Ucraino Stepan Poltorak ha detto che l’equipaggio di un aereo è stato individuato e bloccato il lavoro di una stazione radar della federazione RUSSA in modalità attiva, che di solito è utilizzato per sistemi di guida dei missili di difesa aerea.

Aggiungiamo che prima nel mese di gennaio è stato riferito che nel mar Nero catturato la Russia piattaforme petrolifere «Chernomorneftegaz» bombardati attrezzatura subacquea la nave della MARINA Ucraina «Pochayiv».




Bombardamenti russi ucraino An-26 con «impianti Elegantemente» potrebbe portare al disastro 02.02.2017

0
Февраль 2nd, 2017 by