Boyko ha detto che in condizioni di deprezzamento della valuta nazionale, la vendita di terreni – assolutamente non valido passo

Frazione del blocco di Opposizione ha sostenuto il divieto di vendita di terreni, ha dichiarato il co-presidente del gruppo parlamentare del blocco di Opposizione Yuriy Boyko a margine della Verkhovna Rada, riferisce il sito web del potere politico.

«Noi crediamo che la società non è pronta per la vendita di terreni e non si capisce in che modo avverrà. In condizioni di deprezzamento della valuta nazionale e ‘ del tutto inaccettabile passo. Continueremo a sostenere il proprio disegno di legge sul divieto di vendita della terra», – ha detto il deputato.

Il politico ha aggiunto che il suo gruppo non voterà per il bilancio dello stato per il prossimo anno, come proposto dal consiglio dei Ministri.

«Purtroppo, i nostri emendamenti non presi in considerazione. Hanno riguardato proprio il fine di aumentare le prestazioni sociali. Abbiamo chiaramente dimostrato risorse aggiuntive di bilancio, che possono essere utilizzati per questo. Invece il governo prevede di nuovo aumento dei pagamenti per l’unità di alimentazione e organi amministrativi. Cioè, il bilancio è stato scritto per i funzionari, e non per le persone. Abbiamo per questo voto non lo faremo», ha detto Elegantemente.

Egli ha sottolineato che la dichiarazione del presidente di Pietro Poroshenko di aumentare il salario minimo è l’inizio della campagna elettorale.

«Penso che sia una mossa populista da parte del presidente. Così ha iniziato la campagna elettorale. Per sostenere l’economia reale ha bisogno di risorse reali. Essi danno la possibilità di aumentare gli stipendi. E tali dichiarazioni, così come l’iniziativa di un referendum sulla questione della NATO – è la testimonianza che inizia la campagna elettorale», – dice Yuri Boyko.

Fondo monetario internazionale prevede la revoca della moratoria sulla vendita di terreni in Ucraina con la fine del 2017. La moratoria in vigore dal 2002. La legge di proroga fino al 1 ° gennaio 2018, la Verkhovna Rada dell’Ucraina ha adottato il 6 ottobre 2016.




Boyko ha detto che in condizioni di deprezzamento della valuta nazionale, la vendita di terreni – assolutamente non valido passo 05.12.2017

0
Декабрь 5th, 2017 by