CIO squalificato a vita Mutko

Il comitato esecutivo del comitato olimpico Internazionale, in una riunione di Losanna ha preso la decisione di sanzioni nei confronti dei funzionari sportivi e organizzazioni, secondo il servizio stampa del comitato.

L’ex ministro dello sport Russo Vitaly Mutko e il suo vice Yuri della contrada montuosa sempre esclusi da qualsiasi partecipazione alle Olimpiadi.

Inoltre, il CIO ha sospeso l’adesione del comitato Olimpico della Russia e ha, dalla composizione dei suoi membri il presidente OCD Alexander Zhukov.

OCD deve rimborsare le spese sostenute dal comitato olimpico Internazionale (CIO) in relazione con le indagini di casi di doping, l’importo della sanzione è stato di $15 milioni.

Il capo del comitato organizzatore delle Olimpiadi di Sochi 2014, Dmitry Chernyshenko derivato dal comitato di coordinamento delle Olimpiadi invernali del 2022 a Pechino.

Alle Olimpiadi del 2018 in Futuro non sarà accreditato né uno sportivo funzionario dalla Russia, si legge nel messaggio del CIO.

Anche la decisione del comitato esecutivo dalla partecipazione alle Olimpiadi invernali del 2018 è stata sospesa la Russia. I rappresentanti di questo paese è in grado di parlare in Corea del Sud come neutri atleti. La bandiera russa e l’altra nazionale attribuzione non saranno in mostra.

Nessun partecipante russo Giochi del 2014 per un concorso di Comportamento non sarà tollerato.

Il 4 dicembre a CIO fecero i dati della commissione Samuel Schmid, per studiare le informazioni circa l’intervento delle autorità russe di lavoro nazionale antidoping del sistema. La decisione del comitato esecutivo presa dopo aver esaminato il report della commissione.

Nel mese di novembre 2015, l’agenzia Mondiale antidoping ha pubblicato un rapporto, in cui ha accusato la federazione RUSSA a sostegno di doping. Nel rapporto osservato che i servizi segreti russi hanno riguardato il sistema di doping gli atleti russi, ha ammesso «diretta il bullismo e l’intervento» al lavoro accreditato dalla WADA laboratorio antidoping a Mosca.

L’ex-capo di Mosca di riferimento del laboratorio Gregorio Rodchenkov, che ora vive negli stati UNITI, nel maggio del 2016 ha ammesso in sostituzione dei risultati delle analisi, che sono stati presi russi gli atleti durante i giochi Olimpici invernali di Sochi 2014.

Egli ha dichiarato che Mutko e della contrada montuosa è stata curata da doping-il programma durante la preparazione per le gare a Sochi.

La commissione del CIO, sotto la guida di Denis Oswald nel mese di novembre 2017 ha abrogato i risultati di 25 partecipanti russi Giochi di Sochi.




CIO squalificato a vita Mutko 06.12.2017

0
Декабрь 6th, 2017 by