Colui che ha fatto l’esplosione in fabbrica in Francia il terrorista si è suicidato in carcere

Colui che ha fatto l’esplosione in fabbrica di una società americana, Air Products nella città di Saint-Quentin-Фалавье in francese, dipartimento di Isère islamista Yasin Sali morì in carcere. Si è suicidato, anche se non ha espresso alcuna propensione al suicidio, riferisce NEWSru.com citando Le Express.

35-anno-vecchio uomo è stato imprigionato alla fine di giugno 2015 e accusato di omicidio e di appartenenza a un’organizzazione terroristica. Egli ha dato riconoscente testimonianza, tuttavia, respinto categoricamente la motivazione religiosa del loro crimine. Trovato morto la sera del 22 dicembre nel carcere di Fleury-Мерожи. Si trovava in una singola cella.

Come sottolinea la stampa francese, la conseguenza non ha percepito sul serio le dichiarazioni di Sali che non ha nulla a islamista organizzazioni. Tanto più che le sue parole siano in contrasto con numerosi уликам, ad esempio, islamista flag, che ha lasciato accanto al обезглавленным il corpo dell’amministratore della società. O селфи con la testa mozzata, che ha inviato attraverso un programma di messaggistica istantanea di un chiamante in Siria.

Lo psichiatra Pierre Ламот, un esperto la corte di cassazione, ha concluso che la procedura di Sali superano ogni idea di vendetta personale». Ma la tesi della vendetta non è possibile escludere completamente. Expert conclusione si afferma che un uomo possa agire sotto l’influenza di «esplosione emotiva».

Edizione ricorda che, a differenza di un aggressore in fabbrica, altri jihadisti, ad esempio, i fratelli Куаши e Амеди Кулибали, non ha nascosto il proprio credo religioso.

Ricordiamo, la mattina del 26 giugno 2015 Yasin Sali lasciato il suo appartamento, che ha ricoperto con la moglie e i tre figli in comune di Saint-Priest e sono andato in fabbrica, situata a sud-est di Lione. Aveva con sé un coltello e fucile.

Prima è arrivato nel quartier generale dell’azienda, tolse le bombole di gas, atteso il suo capo Era Корнара, con cui ha litigato due giorni dopo. Egli ha proposto un capo di salire in auto, l’ha ucciso e ha strangolata. In fabbrica, vicino газохранилища, Sali fatto esplodere alcune bombe e decapitare il corpo Корнара. Realizzando la testa di un morto a un recinto, ha installato nei pressi bandiere con джихадистской simbolismi e fatto селфи. Quando sul posto è arrivata la polizia e i vigili del fuoco, Sali gridato «Allah Akbar».




Colui che ha fatto l’esplosione in fabbrica in Francia il terrorista si è suicidato in carcere 23.12.2015

0
Декабрь 23rd, 2015 by