Comandante della flotta del Pacifico degli stati UNITI ha dichiarato la volontà di lanciare un attacco nucleare contro la Cina, se ordinasse di Trump

Comandante della flotta del Pacifico degli stati UNITI, l’ammiraglio Scott Swift ha detto che è pronto in qualsiasi momento a lanciare un attacco nucleare la Cina, se il presidente americano Donald Trump darà il corrispondente ordine, riferisce Associated Press.

Swift 27 luglio intervenuto alla conferenza per la sicurezza presso l’Australian national university dopo la grande esercitazione congiunta di stati UNITI e Australia. Gli insegnamenti sono stati controllati cinese ricognizione nave a nord-est dell’Australia.

Rispondendo a una domanda ipotetica, avrà luogo se ha un attacco nucleare in Cina la prossima settimana, se Trump ordinasse di farlo, Swift ha detto che «la risposta è «sì».

Egli ha ricordato che ogni soldato degli stati UNITI dà il giuramento di obbedire al presidente come comandante in capo delle forze armate. Secondo lui, la fedeltà al presidente – «la parola chiave per la democrazia americana».

In dottrina della MARINA degli stati UNITI e dell’Australia è stato coinvolto 36 navi da guerra, tra cui la portaerei degli stati UNITI, e anche 220 aerei e 33 mila soldati.




Comandante della flotta del Pacifico degli stati UNITI ha dichiarato la volontà di lanciare un attacco nucleare contro la Cina, se ordinasse di Trump 30.07.2017

0
Июль 30th, 2017 by