Cooper: «Rinascimento» sostiene l’idea di business la creazione di un Ministero prompolitiki

Il partito del «Rinascimento» sta per la riduzione del numero dei ministeri del governo in carica e rinnovo del Ministero del lavoro, della politica industriale. Come riferisce il servizio stampa del partito, ha dichiarato il co-presidente del gruppo parlamentare «Rinascimento» Victor Cooper durante un discorso alla riunione congiunta del consiglio di Crisi delle organizzazioni sociali dell’Ucraina e dell’unione Ucraina degli industriali e degli imprenditori, che si è tenuta il 30 marzo alla camera di Commercio dell’Ucraina.

Secondo Cooper, «Rinascimento» ha predisposto un progetto di risoluzione sulla creazione di un Ministero prompolitiki, il cui compito sarebbe stato quello di promuovere il rilancio dell’industria nazionale e il sostegno degli esportatori ucraini.

«I rappresentanti del settore indicano che il governo non con chi lavorare. Pertanto, sosteniamo l’idea di una rinascita del Ministero dell’industria Ucraina. Credo che oggi si può tagliare un terzo dei ministeri, che ci sono nella struttura del governo, alcuni di loro – unire, perché sono in realtà solo mangiano i soldi. Ma il Ministero prompolitiki bisogno di far rivivere. Deve non solo di coordinare le azioni nei settori dell’industria, ma anche di impegnarsi in investimenti, software di preferenze per i produttori nazionali e il supporto per gli esportatori ucraini», – ha detto.

Secondo Cooper, ora tutti i paesi sviluppati del mondo passano potente di una politica di sostegno delle esportazioni nazionali, ma anche creare incentivi per lo sviluppo dell’industria nel suo territorio.

«Guarda sulla politica della Cina negli ultimi anni. Il governo di questo paese volutamente promuove lo sviluppo della propria industria, prende i soldi sotto di consegna dei loro prodotti. Guardate la politica degli stati UNITI: non fanno niente di quello che sarebbe in contraddizione con gli interessi dei loro produttori. In particolare nel corso dell’ultimo anno, sotto la presidenza di Donald Trump, gli Stati Uniti ritornano nel proprio paese, i più potenti società degli stati uniti e di produzione. Anche il capo di Apple, ha detto che la maggior parte delle produzioni dell’azienda «si trasferisce» negli stati UNITI, tranne l’ultimo assemblaggio di prodotti finiti, che rimane in Cina. E noi crediamo che questa esperienza è necessario introdurre in Ucraina. E dobbiamo cominciare con la rinascita del Ministero della politica industriale. Questa iniziativa legislativa ci sarà ora di promuovere attivamente. Speriamo per la relativa decisione della Verkhovna Rada già entro l’autunno del 2018″, – ha detto il vice del popolo.

Come ha aggiunto il presidente UMB, presidente del consiglio di Crisi delle organizzazioni pubbliche Anatoly Kinah, dal tasso di rinascita dell’industria ucraina dipende il futuro dell’Ucraina come stato.

«Lo spopolamento, la crisi demografica e la migrazione del lavoro creano per l’Ucraina, i problemi non piccoli, di corruzione e di aggressione esterna. Dobbiamo ammettere che non migliora il clima degli investimenti, soprattutto in termini di protezione della proprietà privata, i diritti del proprietario e degli azionisti. Offriamo considerare a livello di governo e del Consiglio di sicurezza nazionale la situazione attuale che pone minaccia per il nostro futuro», – ha detto Affini.

Egli ha aggiunto che l’unione Ucraina degli industriali e degli imprenditori sostiene il disegno di legge n. 8145 «Sulle modifiche al codice Fiscale dell’Ucraina sulla promozione dello sviluppo dell’industria nazionale», progettato parlamentare di un gruppo di «Rinascimento», in collaborazione con gli industriali e registrato in Parlamento il 16 marzo.




Cooper: «Rinascimento» sostiene l’idea di business la creazione di un Ministero prompolitiki 30.03.2018

0
Март 30th, 2018 by