Dodon ha detto che la Transnistria può diventare parte della Moldava o Ucraina

Il presidente Moldavo Igor Dodon ritiene che da parte di Приднестровская Repubblica Moldova può diventare parte della Moldavia e Ucraina. Lo ha dichiarato in un’intervista al «giornale Indipendente».

Dodon convinto che la Transnistria deve rimanere il parlamento, il presidente, il governo, la bandiera e la Moldova non deve prendere «un centesimo» dal bilancio della repubblica non riconosciuta.

Inoltre, secondo il presidente della Moldova, Transnistria bisogno di dare diritto a сомоопределение «in caso di perdita di Moldavia della propria sovranità».

Il Terespol, come ha detto Dodon, «due scenari: diventare una parte o dell’Ucraina, o la Moldavia». Il presidente è sicuro che per la Transnistria è meglio essere parte della Moldavia, e ottenere l’indipendenza o diventare soggetto della federazione RUSSA per la Transnistria, secondo lui, non è realistico.

Nel 1990 Transnistria ha annunciato la piena indipendenza dalla Moldavia, tuttavia, la comunità mondiale la sovranità della regione non riconosciuto. L’autonomia ha richiesto una parte degli abitanti della Transnistria. A metà degli anni 90 nella regione ufficialmente è stato introdotto un contingente di forze di pace russe.

La moldavia ha ripetutamente richiesto il ritiro delle truppe russe dal territorio.

Socialista Dodon ha vinto le elezioni presidenziali in Moldavia 13 novembre 2016. La sua inaugurazione ha superato il 24 dicembre. Egli ha più volte criticato l’associazione con l’unione Europea e si è esibito per la partnership strategica con la Russia. Durante la campagna elettorale ha anche detto che la Crimea fa parte della Russia.




Dodon ha detto che la Transnistria può diventare parte della Moldava o Ucraina 14.11.2017

0
Ноябрь 14th, 2017 by