Dodon ha invitato le autorità della Moldova tornare al partenariato strategico con la Russia

Il presidente Moldavo Igor Dodon dice che il paese non ha la possibilità di adesione all’unione Europea. Lo afferma in una dichiarazione ufficiale del presidente al vertice del «partenariato Orientale».

«Il vertice del «partenariato Orientale», ha confermato che l’unione Europea ha rinviato il dossier della Repubblica di Moldova in panchina. La delusione degli europei Chisinau da tempo è diventata cronica, e le probabilità di Moldova per l’adesione all’UE nei prossimi decenni sono praticamente pari a zero. In questo modo, è confermato che i favorevoli all’europa le autorità finora avanzano geopolitica illusioni», – ha detto in una dichiarazione.

Dodon convinto che le autorità della Moldova usano «anti-russo geopolitica retorica» non tanto per dare una maggiore attrattiva agli occhi dell’Occidente», così come è impossibile», quanto per creare un favorevole ideologica di sfondo all’interno del paese.

Il presidente moldavo anche sicuro che anti-retorica danneggia i rapporti del suo paese con la federazione RUSSA.

«Negli ultimi anni i cittadini della Repubblica di Moldova sono stati massiccia manipolativo campagna, il cui obiettivo era e resta da dimostrare che l’adesione all’UE il compito non solo è fattibile, ma e avverrà in breve tempo. E tutte queste manipolazioni sono avvenuti e avvengono sullo sfondo di gravi problemi che affliggono l’unione Europea, ma anche chiare e inequivocabili dichiarazioni di Bruxelles che l’UE non ha intenzione di espandersi», – ha sottolineato Dodon.

Secondo lui, le autorità del paese devono abbandonare la retorica anti-russa e tornare al partenariato strategico con la Russia.

Socialista Dodon ha vinto le elezioni presidenziali in Moldavia 13 novembre 2016. La sua inaugurazione ha superato il 24 dicembre. Egli ha più volte criticato l’associazione con l’unione Europea e si è esibito per la partnership strategica con la Russia. Durante la campagna elettorale ha anche detto che la Crimea fa parte della Russia.

Il «partenariato orientale» — il progetto dell’unione Europea, con il principale obiettivo dichiarato di sviluppo di integrazione di relazioni dell’UE con i sei paesi dell’ex unione SOVIETICA: l’Ucraina, la Moldova, la Georgia, l’Azerbaigian, l’Armenia e Bielorussia.




Dodon ha invitato le autorità della Moldova tornare al partenariato strategico con la Russia 28.11.2017

0
Ноябрь 28th, 2017 by