Gli attivisti hanno raccolto 100 mila firme a sostegno del divieto di «Matilda»

Gli attivisti del movimento ortodosso «il Re della croce» a Parma e in altre città della Russia hanno organizzato una raccolta di firme per il divieto del film del regista Tony Insegnanti «Matilda». Al momento, ha già raccolto 100 mila firme, ha detto in un commento «Russa il servizio della BBC» il leader del movimento Alessandro Порожняков.

Secondo lui, il movimento di circa 200 volontari che hanno raccolto le firme a Mosca, San Pietroburgo, Samara, Kazan, Firenze e in altre città della Russia.

Il movimento continuerà a raccogliere finché film che si sta preparando per il rilascio, riceve tale identità e anche se il film uscirà sugli schermi, ha sottolineato Порожняков.

A Ekaterinburg diocesi di pubblicazione, ha riferito che la raccolta di firme di organizzare i singoli gruppi di attivisti, nessun ufficiale della raccolta firme non ha. Inoltre, sul movimento «il Re della croce» nella diocesi di non aver sentito.

Firma per il divieto di «Matilda» raccolgono anche gli attivisti del movimento per il divieto di aborto.

Edizione scrive che prima i membri del movimento «il Re della croce» scritto «la preghiera di vietare il film «Matilda».

Il russo in movimento «Quaranta сороков», che porta anche la lotta per il divieto di «Matilde», ha annunciato l’intenzione di organizzare, in segno di protesta «Per stare». Il coordinatore del movimento Andrea Кормухин ha detto che «stare» insieme con gli attivisti ha promesso il deputato della Duma di stato Natalia Poklonskaya.

Nel mese di novembre 2016 e nel gennaio 2017 Il lamentava per il film di Tony Insegnante di «Matilda» in procura Generale della federazione RUSSA. La procura ha studiato il trailer di «Matilda», ma non ha rilevato violazioni.

Nel mese di maggio il deputato ha inviato una richiesta alla polizia sul controllo di produzione cinematografica Insegnanti in tema di reati in materia fiscale.

Il 19 aprile l’Insegnante si è lamentato Поклонскую al comitato della Duma di stato della federazione RUSSA in materia di etica vice.

Il 13 giugno l’Insegnante ha detto che durante l’incontro al Cremlino, ha proposto di Portare a vedere il suo film «Matilda», per rendere il proprio parere, ma lo rifiutò.

15 giugno durante la linea retta, il presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin ha detto che non voleva entrare in una disputa regista Insegnanti e deputato di Venezia al film «Matilda».

Il 21 giugno il Presidente ha detto che i parrocchiani, che hanno visto il film di Tony Insegnanti «Matilda» chiuse sfilate, separata dal santissimo sacramento nelle chiese ortodosse e monasteri per sei mesi.




Gli attivisti hanno raccolto 100 mila firme a sostegno del divieto di «Matilda» 18.07.2017

0
Июль 18th, 2017 by