Gli hacker hanno violato la corrispondenza di uno specialista del Dipartimento di stato degli stati UNITI su questioni di Russia – MEDIA

Gli hacker hanno violato la cassetta postale alto di un dipendente dell’unità organizzativa del dipartimento di stato degli stati UNITI, responsabile per le attività di intelligence nei confronti della Russia, secondo Foreign Policy.

Sulla violazione reporter appreso da una lettera che ha ricevuto da hacker sotto lo pseudonimo di Johnnie Walker. Nella lettera c’era un riferimento per l’archivio della corrispondenza del funzionario negli ultimi due anni.

Nell’articolo non si chiama il nome di un diplomatico, ma indica che è in corrispondenza con «i dipendenti della CIA e di altri servizi di intelligence, i corrispondenti noti i MEDIA, le organizzazioni non governative e internazionali di fondi».

Edizione sospetta che dietro il furto di poter stare gli hacker russi. Una delle prove di questa versione, secondo gli autori dell’articolo, è il fatto che per la prima volta sul contenuto di corrispondenza, ha riferito una sorta di «dubbia crimea sito» ex lavoratore dipendente che sostiene che questa risorsa è sponsorizzato i servizi segreti russi (il suo nome non citato).

Il quotidiano russo «Kommersant», afferma che è riuscito a rilevare il link appropriato per l’archivio. Lei è stata allegata alla lettera in inglese, pubblicato il 10 luglio sul sito Pastebin (utilizzato per la pubblicazione di frammenti di testo).

Il nome della vittima di hacker – Robert Otto. Secondo la pubblicazione, il suo incarico di capo del dipartimento della politica interna nel dipartimento per la Russia e l’Eurasia Ufficio di intelligenza e di ricerca del dipartimento di stato degli stati UNITI. La rete ha ottenuto una lettera dal suo personale postale (sul server di gmail), la maggior parte di loro si concentra sul lavoro.

Una parte significativa della corrispondenza, note di «Kommersant», costituiscono i riferimenti agli articoli delle edizioni russe, di cui Otto condivide con i suoi colleghi e gli amici o quelli che mandano gli. Spesso si tratta di riferimenti a materiali «giornale Nuovo», The New Times, «l’Elefante», «Vedomosti», RBC, «Kommersant», «Eco di Mosca», «Medusa», The Insider. Si incontrano link ad articoli di analisi del Carnegie center di Mosca.

Otto, secondo il «Kommersant», interessato politico la situazione in Russia e pubblicazioni di personaggi pubblici in tutto il mondo.

Il dipartimento di stato non ha ancora confermato né smentito l’autenticità delle lettere. Anche sconosciuto, era questo un caso di pirateria informatica singolo o entrava in una serie di attacchi informatici.




Gli hacker hanno violato la corrispondenza di uno specialista del Dipartimento di stato degli stati UNITI su questioni di Russia – MEDIA 15.07.2017

0
Июль 15th, 2017 by