Gli scienziati hanno dichiarato di gigantesche quantità di mercurio, inscatolato nel permafrost

Nel permafrost dell’emisfero settentrionale inscatolato enorme quantità di mercurio. Segnalato geofisico Americano union (AGU), con riferimento al recente studio, pubblicato nel giornale AGU Geophysical Research Letters.

I ricercatori hanno studiato i campioni di carotaggio di permafrost, tratto dal 2004 al 2012, anno in vari punti dell’Alaska.

Secondo gli scienziati, nel permafrost dell’emisfero settentrionale contiene circa 793 kiloton di mercurio, che è 10 volte più grande, che è stato ricevuto negli ultimi 30 anni di attività dell’uomo. Valore anche più di due volte il contenuto totale di mercurio in altri luoghi del pianeta: il suolo, l’oceano e l’atmosfera.

«Che cosa succede se il permafrost si scioglie? Quanto lontano si diffonderà il mercurio? Queste sono le domande a cui dobbiamo rispondere», ha detto l’autore dello studio Paul Schuster.

Lo scioglimento dei ghiacciai potrebbe liberare una tale quantità di mercurio, che interesserà l’ecosistema dell’intero pianeta, ha avvertito i ricercatori.

Gli scienziati hanno osservato che l’Alaska e le altre regioni del nord possono trovarsi in una zona inquinamento метилртутью. Questa forma di mercurio rappresenta una pericolosa tossina che provoca malattie neurologiche negli animali.




Gli scienziati hanno dichiarato di gigantesche quantità di mercurio, inscatolato nel permafrost 08.02.2018

0
Февраль 8th, 2018 by