Gli ucraini hanno picchettato dell’ambasciata della federazione RUSSA in capitali europee

Dopo l’aggravamento delle ostilità, aggressione russa in Transcarpazia la comunità ucraina ha tenuto giovedì 2 febbraio manifestazione-picchetto dell’ambasciata russa a Roma.

Su questo ha scritto su Facebook il capo della Comunità Cristiana degli ucraini in Italia, coordinatore Оркомитета Euromaidan Roma Oles Gorodetsky.

«Circa un centinaio di ucraini sono scesi sotto l’ambasciata russa a Roma, per protestare contro l’aggressione RUSSA in Ucraina. L’occasione per la promozione acciaio ultimi eventi di Avdiivka e sulla linea di delimitazione. La morte di militari ucraini non ha lasciato indifferenti romani ucraini. Morti gli Eroi sono stati dedicati molti discorsi», scrive Gorodetsky.

Durante l’evento suonava la preghiera comune per le anime dei morti, in loro onore riuniti eseguito «Пливе cacha». I partecipanti hanno tenuto le foto delle vittime con le parole — «Li ha uccisi Putin!». In italiano suonava già il tradizionale slogan: «i terroristi Russi, andatevene via dall’Ucraina», «Putin — killer», etc.

«Picchetto organizzato il comitato organizzatore Euromaidan Roma e il Congresso degli Ucraini in Italia. La comunità ucraina di Roma non smette di sostegno dell’Ucraina. Azioni, manifestazioni e aiuto volontario rimangono le priorità delle attività della comunità. A vincere la guerra contro l’aggressore! Gloria All’Ucraina!» — ha detto l’attivista.

Come le note di «Governo», anche il picchetto delle ambasciate russe giovedì passato in Riga, ben presto comincia a Lisbona. Si prevede che entro la fine della settimana la diaspora ucraina ha il tempo di preparare il picchetto delle ambasciate russe e in alcune altre capitali europee.

Ricordiamo, in precedenza, sotto lo slogan «Stop, Putin! Stop, la guerra» in molti paesi dell’UE, ma anche in USA, Canada e Ucraina 10-11 giugno 2016 hanno subito azioni pubbliche a sostegno dell’Ucraina. I partecipanti hanno picchettato missioni diplomatiche della Russia, ma anche edifici governativi nei paesi di residenza, per attirare l’attenzione dei politici e diplomatici ad aggravare la situazione nella parte orientale dell’Ucraina.




Gli ucraini hanno picchettato dell’ambasciata della federazione RUSSA in capitali europee 03.02.2017

0
Февраль 3rd, 2017 by