Grasso: l’opzione Migliore per l’Ucraina e in tutto il mondo — la cessazione dell’esistenza della Russia come stato

La russia potrebbe essere costretta a fermare l’aggressione con l’aiuto di sanzioni economiche. Tale opinione è stata espressa dal vice ministro per l’temporaneamente territori occupati Giorgio Grasso in un’intervista a «Apostrophe».

«È ora molto amico di un amico di raccontare, reale o irreale, perché ci sono diversi punti di vista. Alcuni dicono che la datura великодержавный così profondamente rimasta in testa, che moscoviti pronti a combattere anche in лаптях e con balalaiche. E altri dicono che est frigorifero vince la tv. Io sono un sostenitore della seconda tesi. Sono stato testimone di massimo splendore, il declino e la distruzione dell’Unione Sovietica. Quindi ricordo perfettamente, come questo, quando sugli scaffali dei negozi, che ora sono pieni di varietà di prodotti, che si trova appena salata di cavolfiore», ha sottolineato.

Il vice ministro ha aggiunto che documentari filmati con banchi vuoti e di lotta in coda nei primi minuti dopo l’apertura di vodka negozi sembrano essere i giovani di oggi è messo in scena.

«Figlio di 30 e lui non può capire, come può essere. E me lo ricordo perfettamente! So che questo può essere. Forse non sarà così veloce come tutti vorremmo. Ma i russi nella stragrande maggioranza troppo abituati a più confortevoli condizioni di vita. L’opzione migliore per l’Ucraina – sì, forse, e per tutto il mondo – è generalmente la cessazione dell’esistenza della Russia come stato di forma, come ora,» – ha detto Grasso.

A suo parere, la probabilità di decadimento della federazione RUSSA di più di ciò che pensa la stragrande maggioranza.

«Mi ricordo perfettamente 1990. Mi ricordo come educazione трещало a pezzi. Ural repubblica di Bashkortostan, Tatarstan, Carelia, poi Cecenia tutto questo io ricordo perfettamente. Come hanno vietato campate dell’aviazione civile sui territori, perché «questo è il nostro territorio»… Quindi mai dire «mai» – ha detto виданню.

Il vice ministro ha sottolineato che il presidente Boris Eltsin a suo tempo è riuscito a mantenere la situazione non senza l’aiuto dei paesi Occidentali.

«Dal mio punto di vista, è stato un grande errore. Ma nel mondo occidentale erano preoccupati – e continuano ad essere preoccupati per ora – il destino di grande potenziale, nucleari, chimiche, batteriologiche armi, che ha questo paese imperiale. Ecco di cosa hanno paura ed europei, e transoceaniche i nostri alleati e partner. Se non fosse per queste paure, sono convinto che alla fine si potrebbe mettere molto più veloce. Economici prima di tutto le sanzioni e l’influenza politica. E non è in alcun modo le armi», ha concluso.

Nei confronti della Russia sono state introdotte le sanzioni economiche degli Stati Uniti, l’unione Europea e alcuni altri paesi nella primavera del 2014, dopo che la Russia ha annesso la penisola di Crimea e ucraina inizio aggressione militare nella parte orientale dell’Ucraina. Sanzioni pacchetti più volte ampliato e diventa sempre più.

8 marzo 2017, il segretario di stato degli stati UNITI Rex Tillerson ha assicurato il ministro degli affari esteri Paolo Климкина che le sanzioni degli stati UNITI contro la RUSSIA saranno in vigore fino alla completa esecuzione degli accordi di Minsk e деоккупации di Polizia e della Crimea.

Il 16 giugno il Senato degli stati UNITI stragrande maggioranza ha sostenuto il disegno di legge, che introduce restrizioni contro individui e le organizzazioni che promuovono migliorato e вооружающих il governo della Siria. Le sanzioni possono influenzare minerario, metallurgico, navigabile e altri settori dell’economia russa.




Grasso: l’opzione Migliore per l’Ucraina e in tutto il mondo — la cessazione dell’esistenza della Russia come stato 18.07.2017

0
Июль 18th, 2017 by