Grasso: non vedo la necessità di inserire ora la legge marziale

Il vice ministro per le questioni dei territori occupati Giorgio Grasso fino a quando non vede la fattibilità dell’introduzione della legge marziale. Egli ha detto in diretta tv canale ICTV lunedì sera, 6 febbraio, Ucraino pravda ha scritto.

«Non vedo la necessità dell’introduzione della legge marziale», ha detto alla domanda principale «Libertà di parola».

Allo stesso tempo Grasso ritiene che nei periodi in cui lo stato è in pericolo, è necessario dare la possibilità alla guida del paese, di prendere il controllo di punti strategici che non sono di sua proprietà.

«Credo che sia opportuno considerare non è una questione di introduzione o di non imposizione della legge marziale, e meglio dare a chiunque l’organo esecutivo del potere la possibilità in caso di reale stato di pericolo di prendere sotto il controllo temporaneo strategicamente importanti imprese», — ha detto.

Nel gruppo parlamentare «Blocco di Pietro Poroshenko» consentono l’introduzione della legge marziale in caso di massiccia escalation della situazione in Transcarpazia.

Ricordiamo, la frazione di «Patria», sostiene per l’introduzione della legge marziale a Lugano e Donetsk aree.




Grasso: non vedo la necessità di inserire ora la legge marziale 07.02.2017

0
Февраль 7th, 2017 by