Grinevich: Ungheria vuole costringere l’Ucraina di sospendere la legge «Sull’istruzione». Questo non è nelle raccomandazioni della commissione di Venezia

Ungheria richiede da parte dell’Ucraina di sospendere la legge «Sull’istruzione», ma questo non è nelle raccomandazioni della commissione di Venezia. Di questo durante la riunione del consiglio dei Ministri 14 febbraio, ha detto il ministro dell’istruzione e della scienza Giglio Grinevich, corrispondente edizione di «GORDON».

«Vorrei far notare che in campo internazionale ha fatto sentire la tensione e assolutamente manipolative dichiarazioni del ministro degli esteri Ungherese. L’ucraina, dopo la decisione della commissione di Venezia una volta ha creato una mappa stradale di исплементации sue raccomandazioni. E ci muoviamo esclusivamente in base a queste raccomandazioni. In che cosa consiste la manipolazione e ricatto da parte dell’Ungheria, blocco riunione della commissione NATO – Ucraina? Essi consistono nel fatto che siamo costretti a sospendere l’azione della legge. Questo non è nelle raccomandazioni della commissione di Venezia», – ha detto Grinevich.

Ha aggiunto che l’Ucraina è in consultazione con la comunità ungherese.

«È stata una serie di incontri in Berehove, Uzhgorod e Kiev. Oggi queste consultazioni dovuto continuare, ma i leader della comunità ungherese ci ha detto che non arrivino a questi di consulenza per la circolazione dei deputati del blocco di Opposizione alla Corte Costituzionale. Cioè vediamo ritardare il processo, false manipolativo informazioni. E l’Ucraina è in realtà sta lavorando l’attuazione delle raccomandazioni della commissione di Venezia», – ha detto il ministro.

Grinevich notato che una delle raccomandazioni della commissione – proroga del periodo di transizione fino al 2023.

«Questo è importante e necessario per noi, perché i bambini che vanno a scuola elementare, devono ottenere miglioramenti nell’insegnamento della lingua ucraina, per poi essere pronti per l’introduzione di oggetti in lingua ucraina», – ha detto.

Dopo aver ricevuto il 5 settembre in seconda lettura e in generale della legge «Sull’istruzione», che ha ampliato l’uso della lingua ucraina in formazione, Ungheria ha espresso la sua preoccupazione sul futuro della minoranza ungherese in Ucraina.

Il 26 settembre presso il ministero degli esteri Ungherese ha avvertito che saranno bloccare qualsiasi ulteriore avvicinamento dell’Ucraina e l’UE a causa della legge «Sull’istruzione».

Il 27 ottobre, il ministro degli esteri Ungherese Peter Сийярто ha detto che Budapest ha parlato contro la riunione della commissione del 6 dicembre 2017 a Bruxelles. Un portavoce della NATO ha riferito un corrispondente UNIAN, che l’incontro non era previsto per dicembre.

Secondo l’ucraino, il vice-ministro per gli affari europei e dell’integrazione euro-atlantica Ivanna Климпуш-Цинцадзе, NATO preoccupati per il comportamento di Ungheria in relazione con la legge ucraina «Sull’istruzione».

8 dicembre a Venezia la commissione ha formulato le conclusioni di legge sull’istruzione.

Kiev hanno proposto di apportare modifiche al 7 ° articolo – per quanto riguarda la non discriminazione di apprendimento non statali lingue, non sono ufficiali dell’unione Europea. Tra cui si trattava di insegnamento nella scuola media in lingua russa.

La commissione non insiste per la modifica di un articolo della legge, ma raccomanda l’Ucraina a prendere misure per prevenire la discriminazione delle lingue minoritarie.

L’UE ha dichiarato che Kiev deve tener conto delle raccomandazioni della commissione di Venezia.

7 febbraio, il vice capo del Ministero degli esteri di Ucraina Vasyl Bodnar dopo l’incontro a Uzhgorod con il vice ministro dell’economia esterna e degli affari esteri d’Ungheria Левенте Модером ha detto che Kiev e Budapest hanno concordato una posizione chiave per quanto riguarda risolvere il problema della lingua. Il ministero degli esteri Ungherese, è smentito.

L’ambasciatore dell’Ucraina alla NATO, Vadim Пристайко ha dichiarato che l’Ungheria ha bloccato la riunione della commissione NATO – Ucraina in materia di difesa, che si terrà il 14-15 febbraio.

12 febbraio Сийярто ha dichiarato che l’Ungheria sblocca riunione della commissione NATO – Ucraina in materia di difesa dopo aver eseguito l’Ucraina condizioni associate con la legge ucraina «Sull’istruzione».




Grinevich: Ungheria vuole costringere l’Ucraina di sospendere la legge «Sull’istruzione». Questo non è nelle raccomandazioni della commissione di Venezia 14.02.2018

0
Февраль 14th, 2018 by