Guida dello sport russo ha richiesto rovinare la provetta con le urine atleta ucraino, per sconfitto il russo – avvocato Родченкова

Il vice premier RUSSO Vitaly Mutko o l’ex vice ministro dello sport della federazione RUSSA Yuri della contrada montuosa ha costretto l’ex capo di Mosca di riferimento del laboratorio Gregorio Родченкова rovinare il doping-la prova di un atleta ucraino, per poter sconfiggere la russia. Questo sostiene l’avvocato Родченкова Jim Walden, riporta il Daily Mail.

Si tratta di eventi del 2013. Il funzionario avrebbe chiesto Родченкова perforare la provetta con le urine ucraino, per il doping-la prova ha colpito il numero di «sporco». L’ucraino è stato poi principale concorrente russi.

Walden ha detto che il suo cliente «ha trovato una scusa» per non farlo.

Cognome degli atleti e dello sport, in cui si sono esibiti, non è suonato.

Di materiale di The Daily Mail non è chiaro chi dei due funzionari cercato di influenzare il risultato di un test antidoping.

Nel 2013 Mutko ha ricoperto la carica di ministro dello sport della federazione RUSSA, della contrada montuosa era il suo vice.

Rodchenkov, che ora vive negli stati UNITI, nel maggio del 2016 ha ammesso in sostituzione dei risultati delle analisi, che sono stati presi russi gli atleti durante i giochi Olimpici invernali di Sochi 2014.

La corte di Mosca il 21 settembre 2017 in contumacia arrestato Родченкова nel caso di abuso di pubblici poteri. Lo hanno annunciato nella ricerca internazionale.

8 novembre, il comitato Investigativo Russo ha aperto un nuovo procedimento penale contro Родченкова e l’ex capo del dipartimento di controllo antidoping Timoteo Sobolevskij con l’accusa di ostruzione previa indagine.

Nel mese di novembre 2015 agenzia Mondiale antidoping (WADA) ha pubblicato un rapporto, in cui ha accusato la federazione RUSSA a sostegno di doping. Nel rapporto osservato che i servizi segreti russi hanno riguardato il sistema di doping gli atleti russi, ha ammesso «diretta il bullismo e l’intervento» al lavoro accreditato dalla WADA laboratorio antidoping a Mosca.

A causa scandalo di doping nazionale di atletica leggera e pesante stati esclusi dalle Olimpiadi del 2016. Anche la federazione nazionale nella sua interezza, non hanno permesso agli anni Паралимпиаде.

14 settembre 2017 16 paesi membri dell’Istituto nazionale antidoping organizzazioni hanno invitato il comitato olimpico Internazionale di sospendere la delegazione della Russia dalla partecipazione a giochi Olimpici invernali del 2018 in Futuro. Il 18 settembre alla richiesta hanno aderito altri 12 paesi. Entro la fine di settembre di tali paesi è diventato 37.




Guida dello sport russo ha richiesto rovinare la provetta con le urine atleta ucraino, per sconfitto il russo – avvocato Родченкова 27.11.2017

0
Ноябрь 27th, 2017 by