I diplomatici statunitensi hanno cominciato a lasciare il consolato Generale a San Pietroburgo

Questa mattina i diplomatici statunitensi hanno cominciato a lasciare il consolato Generale a San Pietroburgo. Informa l’agenzia «Interfax».

Di edifici ue ha cominciato a fare scatole, sacchetti, smontato mobili e spedire in auto. Poi dal cortile del consolato partiti suv con targa diplomatica.

Rilevato che la rimozione di cose da edifici, è stato arrestato un passante, abbandona il bicchiere con il caffè in direzione del consolato. Un giovane uomo ha condotto alla guardia, e poi portato gli agenti di polizia.

Il 26 marzo il presidente degli stati UNITI, Donald Trump ha dato indicazione di espellere dal paese di 60 diplomatici russi e di chiudere il consolato Generale della federazione RUSSA a Seattle per la sua vicinanza alla base della MARINA degli Stati Uniti.

Così Uniti hanno espresso sostegno per il regno unito a causa di avvelenamento a Salisbury ex dipendente GRU della federazione RUSSA, Sergei Skripal e di sua figlia.

L’inchiesta ha rivelato che durante l’attentato è stato utilizzato sviluppato in Russia nervino agente «Principiante». Il primo ministro Britannico, Theresa May, ha chiesto al Cremlino di spiegare quello che è successo fino a sera, 13 marzo, altrimenti Londra sarà considerato un incidente illegale l’uso della forza contro la Russia regno unito.

Mosca ha rifiutato di rispondere all’ultimatum di Londra e ha chiesto di fornire campioni di sostanze, che hanno avvelenato Скрипалей.

14 marzo le autorità della gran Bretagna ha annunciato l’espulsione 23 diplomatici russi, e anche la sospensione previste contatti bilaterali con la federazione RUSSA.

Il 17 marzo la Russia ha annunciato di persona non grata 23 diplomatici britannici.

Al 29 marzo, dietro a gran bretagna e stati UNITI diplomatici russi inviato circa 30 paesi, tra cui l’Ucraina. Un certo numero di stati ritirati dalla federazione RUSSA i suoi ambasciatori per consultazioni. NATO ritira anche l’accreditamento di sette rappresentanti russi, con l’Alleanza.

Ieri il ministro degli esteri della federazione RUSSA Serghej Lavrov ha annunciato l’espulsione 60, i diplomatici americani e la chiusura del consolato degli stati UNITI a San Pietroburgo.




I diplomatici statunitensi hanno cominciato a lasciare il consolato Generale a San Pietroburgo 30.03.2018

0
Март 30th, 2018 by