I giocatori spagnoli del real Betis balompié, sono intervenuti a sostegno ucraino calciatore: «Siamo tutti Zozulya!»

I calciatori del real Betis balompié sostenuto pubblicamente l’attaccante del Romanzo Зозулю dopo la scandalosa lacerato navetta ucraino, in «il Rayo Vallecano» a causa di false accuse di fan ultimo nazista punti di vista del giocatore.

Come informa il «Censore.NO», la dichiarazione di giocatori di siviglia del club è apparso sul suo sito ufficiale, dove è anche pubblicato una foto riuniti insieme di calciatori.

«Siamo qui per esprimere indignazione per il fatto che ha vissuto il nostro compagno di squadra Roman Zozulya nelle ultime ore. Si tratta di un pubblico linciaggio di un giocatore, la cui professionalità e comportamento personale con la comparsa di squadra impeccabile», si legge nel testo delle loro dichiarazioni.

I calciatori del real Betis balompié denunciato le accuse, a cui è stato sottoposto l’ucraino, e ha ricordato che l’origine di queste accuse è associato con false notizie circa il valore di t-shirt, in cui è arrivato a Siviglia (gamma MEDIA spagnoli ha chiamato lo stemma dell’Ucraina simbolo neonazisti). Secondo loro, ogni squadra potrebbe essere vittima di un simile trattamento.

Partner Zozulya aggiunto che sanno sulle misure che adotta la Federazione di calcio Spagnola per proteggere il suo compagno di squadra e di garantire gli è garanzia di massima sicurezza. Hanno anche espresso la speranza che tutte le organizzazioni, che devono rispondere a una percezione positiva del campionato spagnolo, prenderanno le misure necessarie per l’immagine di campionato non è stato rovinato inaccettabile il comportamento delle persone, che agiscono contro valori del calcio.

«Ognuno deve capire, come facilmente danneggiare senza motivo. Esprimiamo la nostra assoluta supporto Romanzo e la sua famiglia. Siamo tutti Zozulya», — ha detto in conclusione del caso.

Ricordiamo che il calciatore è arrivato in «il Rayo Vallecano» in una t-shirt con lo stemma dell’Ucraina. Stampa spagnola chiamato nazista. In seguito il giornale si scusa, ma i fan non si calmò e anche appeso uno striscione per Zozulya vada.




I giocatori spagnoli del real Betis balompié, sono intervenuti a sostegno ucraino calciatore: «Siamo tutti Zozulya!» 03.02.2017

0
Февраль 3rd, 2017 by