I soccorritori hanno completato l’operazione di ricerca sul luogo dello schianto russo Mi-8 Svalbard

I soccorritori hanno completato l’operazione di ricerca, schierato in relazione con la caduta di un elicottero russo Mi-8 arcipelago artico delle Svalbard (Svalbard). Di questo 10 novembre ha riferito il ministero degli esteri della federazione RUSSA.

«Un ulteriore monitoraggio della zona del relitto sarà effettuata con l’ausilio di strumenti risorse a disposizione del governatore dell’arcipelago», – ha detto in una dichiarazione.

Rilevato che, nel corso di un’operazione riuscito a trovare il corpo è solo una delle otto vittime di passeggeri.

L’indagine авиакрушения continua.

Secondo il servizio di soccorso Norvegia, russia elicottero scomparso dal radar in 15.35 ora locale (16.35 a Kiev) il 26 ottobre, quando si trovava a 2-3 km dal Баренцбурга. A bordo c’erano cinque aviatori e tre dipendenti dell’istituto di ricerca dell’Artico e dell’Antartico.

Norvegesi, i soccorritori hanno trovato il relitto, che possono appartenere russo elicottero, e con il 27 ottobre con l’aiuto di un sottomarino intervistate loro.

La causa dello schianto di un elicottero russo nell’Artico potrebbe essere un errore dei piloti.

Nella notte del 4 novembre, i soccorritori hanno sollevato dal fondo dell’oceano Artico naufragata Mi-8. Nel corpo dell’elicottero passeggeri e membri dell’equipaggio non c’era.

Svalbard, un arcipelago nell’oceano Artico, è sotto il controllo della Norvegia. La russia, secondo i trattati internazionali, svolge attività economiche sull’isola Occidentale di Spitsbergen.




I soccorritori hanno completato l’operazione di ricerca sul luogo dello schianto russo Mi-8 Svalbard 11.11.2017

0
Ноябрь 11th, 2017 by