Il 31 gennaio. Rassegna stampa. La provocazione del Cremlino e гумкатастрофа: in авдеевской «промке» sono in corso le battaglie

Nel fine settimana praticamente su tutta la linea di delimitazione intensificato i bombardamenti ucraini posizioni, i ribelli hanno usato carcassa e reattivo di artiglieria, mezzi corazzati e mortai. In alcune zone hanno subito pesanti combattimenti. Domenica nel quartiere di Avdiivka battaglia durò quasi un giorno: centro stampa ATO ha detto che l’avversario per due volte ha cercato di prendere d’assalto ucraini posizione, ma deve affrontare una perdita, si ritrasse. La dia ha riferito di distruzione di 15 militanti, c’è una perdita e APU: sono morti cinque soldati ucraini.

Coordinatore del gruppo «Informativo resistenza» Dmitry Tymchuk sicuro che la scelta del momento per l’escalation non è stato casuale. Negli stati UNITI è entrato in carica il nuovo presidente, una serie di principali paesi Europei si stanno preparando per le elezioni. Quindi è ora il Cremlino per l’ennesima volta cercando di imporre il tuo script di esecuzione degli accordi di minsk. Implica lo svolgimento delle elezioni locali, l’amnistia per i militanti e la legalizzazione del bandito travestito popolare di polizia, e poi il ritiro delle truppe e ritorno Ucraina di controllo all’estero.

Coordinatore del gruppo «Informativo resistenza», deputato Dmitry Tymchuk dice che vede un obiettivo provocata militanti escalation: costringere l’Ucraina a rispettare l’accordo di minsk dello scenario russo. Secondo lui, fino a quando al potere negli stati UNITI è stato Obama, aveva chiaramente formulata posizione «Minsk», entro la fine del mandato ha la sua cementata. Ora per Putin è arrivato il momento ottimale per imporre il suo algoritmo.

Ora, ritiene Tymchuk, vediamo politica casino in Europa in concomitanza con le campagne elettorali. «Questa escalation del conflitto è stata accompagnata da potenti lanci e dei MEDIA russi, e il cosiddetto «ministero della difesa della RUSSIA» che APU produce tentativo di offensiva su larga scala nel Donbass, — ha detto il vice del popolo. — Prima di questo, è molto attivamente operato europei le forze filo-russe. Hanno cercato in parlamenti nazionali spingere i documenti legali, in cui è detto che l’Ucraina strappa firmato la legge che qui c’è la guerra civile e la responsabilità per il fallimento del dialogo e della pace si trova solo a Kiev. Le forze filo-russe nel nostro paese, parlano la stessa».

«Si può supporre che l’escalation continuerà finché Putin non avrà desiderato o l’Occidente non задекларирует, che, nonostante i cambiamenti politici nell’unione EUROPEA e negli stati UNITI, Minsk deve essere eseguito da entrambe le parti e la Russia si trova il responsabile eventi nel Donbass. Come solo Putin riceverà questo messaggio, il significato di escalation sarà perso», — l’esperto crede.

Tymchuk sicuro: parlare di ciò che l’Ucraina sta violando l’accordo di minsk è possibile solo nel caso in cui le truppe ucraine cattura la posizione, che sulle carte «Minsk» controllati militanti. «Ma questo non accade, e credo che non accadrà. Le nostre truppe hanno occupato posizioni o in una zona grigia, oppure, come nel caso di Светлодарской arco — ex Дебальцевским trampolino di lancio, in quei territori, che devono essere l’Ucraina, — spiega. — Tuttavia Mosca usa comunque questo per gridare che l’Ucraina sta violando gli accordi. Comunque, come abbiamo ragione legalmente. Il suo è un compito in tutto accusare l’Ucraina e diminuire la comunità internazionale a garantire che tutta la responsabilità sul fallimento «di Minsk», si trova a Kiev». Questo scrive Alex Buchanan in un articolo di «Approfittato del momento. Perché il Cremlino anche in questo caso provoca l’escalation del conflitto nel Donbass» in una edizione di «messa a Fuoco».

Nuovo peggioramento sul fronte già definito il più difficile negli ultimi mesi. L’epicentro — Fronte, la zona dell’aeroporto di donetsk, in Particolare (questa fase ha ricevuto il titolo di «donetsk triangolo») — qui gli ultimi tre giorni praticamente non cessano i suoni interruzioni di munizioni pesanti. Gli osservatori sottolineano — sparano la maggior parte di ciò che è vietato a Minsk. Mortai di grosso calibro, artiglieria, Centesimali. Messaggi di vittime e distruzioni vengono quasi ogni ora…

«Abbiamo gia silenzio non è mai stato, «bastardo» sempre — dice un residente di Avdiivka Tamara Semenova. — Ma negli ultimi giorni sulla strada non uscire affatto. Raccolto «preoccupanti valigie», e se bombardamenti aumentano, saremo di nuovo a vivere in rifugi atomici».

I timori di una donna giustificati, perché almeno due civili Avdiivka ricevuto la frammentazione dei feriti — per le strade della città in pieno giorno.

Cose molto peggiori, con perdite tra il personale di APU. Solo il 29 gennaio ci sono morti cinque soldati, altri nove sono rimasti feriti, quattro lesioni. Sul fatto che in «промке» è stato un vero inferno, dimostra almeno che questo incontro è durato senza pausa ore 19.

«La situazione Авдеевской zona industriale complessa. Il nemico continua a bombardare le nostre posizioni con l’uso di artiglieria pesante e colpi di mortaio. Tuttavia, i nostri soldati si trovano sulle loro posizioni e sono disposti a dare al nemico un rifiuto», ha detto il portavoce del MOU per gli affari ATO Alessandro Tribunale.

Perché proprio ora e proprio qui aggravato il confronto? Diceria come da un lato di posti di blocco, e con un altro ostinatamente collega questo… con la conversazione telefonica di Donald Trump e del presidente della federazione RUSSA. Gli esperti e gli analisti più riservato emozioni, trovando tutt’altri motivi.

«L’accordo di minsk non funzionano, è un dato di fatto è già tenuto. Questo prevedibile beneficiato di persone con le armi. E nulla di sorprendente nel corso esacerbazione no, ieri fosse successo, oggi o domani. Stiamo assistendo a una guerra per la «zona grigia», — dice l’esperto militare Gennady Shulga. — Ogni occupato un pezzo di terra in questa «zona grigia» — un grosso problema per l’avversario. Giudicate voi stessi: il tempo, quando la linea di demarcazione è diventato stabile, gli avversari hanno eretto da parte sua potente linea di fortificazioni. Questo e rifugi e punti di fuoco, e le trincee. Se il nemico cambia la sua linea, sotto di esso, è necessario adattarsi, altrimenti rischio di perdere l’iniziativa strategica e indebolire le sue difese».

Mentre nella zona di «промки» non si fermano i combattimenti, in Particolare, per l’ennesima volta ha dimostrato di essere sull’orlo di una catastrofe umanitaria.

«La città di Avdiivka spenta. Al momento la situazione è stabile, ma è critica. Se uno scontro ad oltranza e poi, sotto la minaccia si rivelerà una popolazione di persone si blocca (nella regione ora -20 gradi. — ndr), così come la nostra fabbrica non sarà in grado di servire il riscaldamento in casa. Per quanto riguarda la capacità di produzione, senza il normale flusso di elettricità impresa può perdere la principale produzione di attrezzature — coke della batteria. Se non sarà di mantenere la loro temperatura, possono uscire da costruzione», — ha spiegato un portavoce del presidente di imprese АКХЗ (Авдеевский коксохимзавод) Dmitry Murashko.

In particolare si trova a 20 chilometri da Donetsk, naturalmente, che in megalopoli si sentono raffiche. Molto ben udibili. Fortunatamente, i dati sulle morti civili a Donetsk, in questi giorni non è arrivato, scrivono Nikita Raccoglitori, Alice Kirilenko nell’articolo «Donetsk triangolo»: la lotta per la «zona grigia» o croce «Minsk»?» sul giornale «manuale in Ucraina».

«Solo che рашисты massacrarono l’ultima una linea elettrica a Авдеевку. Separare il filtro di una stazione e Авдеевский коксохимзавод (che ha fornito il calore Авдеевку). La città è rimasta senza acqua, senza energia elettrica e senza riscaldamento», — il tipo di informazioni ha postato sulla sua pagina del social network con il capo della polizia militare e civile dell’amministrazione (CAA) Paolo Sangue.

In città rimangono 25 di migliaia di civili. La temperatura è già scesa fino a meno 18 gradi. In città non funzionano benzinaio, le Persone sono in condizioni critiche. Civile-militare, l’amministrazione, i soccorritori e la polizia stanno facendo tutto il possibile per evitare il disastro, ha assicurato il capo della polizia della regione di Vyacheslav Abroskin.

Nel corso di una feroce assalto di Regione da parte degli occupanti, che continua e a questo punto, ha subito sette case, schegge di proiettili sono stati feriti tre civili, di cui hanno tolto il trattamento nel dnipro ospedale. Mechnikov.

Per decisione del capo della polizia della regione di Donetsk Vyacheslav Аброськина, in Авдеевку come rinforzo inviato combinato distacco dal numero di agenti di polizia Intercessione operativo di zona, che già oggi ha proceduto al servizio. Авдеевское polizia è collegato alla corrente, per garantire il suo funzionamento, ed è completamente fornito di carburanti e lubrificanti mezzi per le forze dell’ordine in modo tempestivo potrebbe andare su tutte le chiamate. Il compito principale di una squadra di aiutare i residenti locali e le forze dell’ordine in città.

Così, ieri, la polizia ha aiutato ad evacuare pacifica territorio delle zone del medio bombardamento di una famiglia con bambini di quattro e due anni.

Inoltre, la guida della società «Acqua di Polizia», ha avvertito sul suo sito ufficiale, di una possibile sospensione del lavoro Donetsk filtro stazione (IPS).

«Di donetsk filtro stazione — oggetto, che nel giro di due anni e mezzo si trova in una zona costanti bombardamenti (zona industriale di Avdiivka — ndr.). Dal 26 gennaio il personale IPS lavorano in condizioni di incessanti bombardamenti. Munizioni che esplodono in prossimità del magazzino di cloro e altri oggetti tecnologici. Il 29 gennaio il proiettile ha perforato il tetto di una azienda di reagente, diametro del foro è di circa 1 metro. Se il combattimento a poca distanza dall’IPS non cesseranno, filtro stazione, da cui l’acqua potabile viene servita in Авдеевку, parzialmente Donetsk e Ясиноватую, nel villaggio, il Rosso dei Partigiani, salita Ripida Trave e Верхнеторецкое, sarà fermato», si legge in un comunicato della società. Questo scrive Egor Крушилин nell’articolo «in Particolare sull’orlo del collasso del pubblico, e di alcune città della regione di donetsk rischiano di rimanere senza acqua» il giornale «Fatti e commenti».




Il 31 gennaio. Rassegna stampa. La provocazione del Cremlino e гумкатастрофа: in авдеевской «промке» sono in corso le battaglie 31.01.2017

0
Январь 31st, 2017 by