Il caso del tentativo armato di conquistare il potere in Moldavia: nuove detenzione «котовцев»

La polizia di Moldova ha arrestato quattro persone con l’accusa di preparare un colpo di stato armato. In precedenza, in questo caso, sono state arrestate 13 persone.

Come ha riferito il servizio stampa del MINISTERO degli interni, dei quattro arrestati – tre precedentemente giudicati per molto gravi reati, tra cui rapina in larga scala, banditismo e di un omicidio premeditato, trasmette la «Nuova regione».

Detenzione svolte nell’ambito di opere di preparazione armato di conquistare il potere. I primi arresti del caso sono stati effettuati il 26 novembre di quest’anno, quando è stato arrestato 13 persone. Tutti hanno già dato riconoscenti indicazioni sulla preparazione di conquistare il potere nella città di Balti (Balti), ha concluso la sua composizione Moldavia, e l’adesione al nuovo «pubblica istruzione», che dovevano entrare непризнанная «PMR», parte della regione di Odessa in Ucraina, e, forse, Гагаузская autonomia – condizionale «arco» Balti-Татарбунары.

Alla domanda di un investigatore su come si preparavano a farlo, i detenuti hanno riferito che «in Balti è previsto l’impegno con l’uso di armi carcere, 400 detenuti di cui dovevano partecipare alle azioni per il rovesciamento del potere, e la cattura di un’unità militare, con l’obiettivo di presa di possesso di armi».

Uno degli arrestati, un ex dipendente di questa prigione ha spiegato che «i membri di una gang именовали se stessi «котовцы» e l’intenzione di agire secondo lo stesso copione, che nella parte orientale dell’Ucraina».

Nel corso delle indagini individuato anche coinvolgimento di detenuti al reclutamento di mercenari per la partecipazione in operazioni militari nella parte orientale dell’Ucraina, composto da бандформирований «ДНР»-«ЛНР» e la loro consegna a Est. Accuse all’articolo 141 del codice Penale «Наемничество» e art. 282 «Organizzazione illegale военизированного costituzione o la partecipazione».

Come è diventato noto per la pubblicazione di un insider di fonti, come parte del caso rilevato come prove di un legame organizzatori del colpo di stato con gli organizzatori di «repubblica Bucak», parte dei quali già scontando sanzioni penali nel territorio dell’Ucraina.

Con una sostanziale probabilità si può supporre che tutte queste azioni координировались da un unico centro. Sono a conoscenza del fatto che il coordinamento delle azioni «котовцев» e «буджаковцев», che i materiali approvvigionamento e la preparazione dei militanti occupata агентура «del KGB PMR», attivo sul territorio della Moldavia e nella regione di Odessa. In aiuto di un «ribelle» aveva prontamente venire armati di formazione «PMR» «spontaneamente» formata da «volontari», e quindi, sotto l’aspetto di azione per la «cessazione» – russi soldati di stanza in loco di questa enclave separatista.

Ricordiamo, nell’estate dello scorso anno, la maggior parte dei deputati-comunisti del consiglio comunale della città di Balti (la seconda più grande città nel nord della Moldavia) ha adottato una dichiarazione con l’obbligo di tenere un referendum per richiedere la concessione di città regime speciale. In precedenza con simili dichiarazioni si sono esibiti i rappresentanti Тараклийского quartiere e Гагаузской autonomia nel sud della Moldavia.




Il caso del tentativo armato di conquistare il potere in Moldavia: nuove detenzione «котовцев» 22.12.2015

0
Декабрь 22nd, 2015 by