Il consiglio dei ministri ha l’ordine di partecipazione dello stato nella capitalizzazione della banca insolvente

Lo stato sarà in grado di partecipare al ritiro insolvente banca con il mercato, anche a condizione che la persona autorizzata del Fondo di garanzia dei depositi (FGVFL) non ha fornito la riduzione delle dimensioni del capitale sociale di banca insolvente a 1 uah.

Modifiche opportune, il consiglio dei ministri ha introdotto nella sua sentenza n. 632 del 19 novembre 2014 «approvazione di un Ordine di acquisto di azioni delle banche in cambio di buoni del tesoro» il nuovo regolamento n. 960 del 16 dicembre, che ha pubblicato sul suo sito.

Pertanto, condizione necessaria per la partecipazione dello stato in ritiro insolvente banca con il mercato è la soddisfazione delle istituzioni finanziarie uno dei seguenti criteri: 1) la quota di patrimonio complessivo della banca superiore al 2% delle attività totali delle banche in Ucraina e/o la quantità di depositi di persone fisiche e delle persone giuridiche della banca superiore al 2% della dimensione totale dei depositi bancari Ucraina e 2) la quota dello stato nel capitale sociale della banca è pari a oltre il 75%.

Inoltre il governo подкорректировало un’altra norma dei regolamenti del 2014 relative procedure FGVFL dopo aver ricevuto un messaggio del Ministero delle finanze la decisione adottata dal consiglio dei Ministri decisione sulla partecipazione dello stato nella capitalizzazione insolvente banca (o di una banca, in cui lo stato detiene una quota di oltre il 75%, che è coinvolto nella fondazione banca insolvente dal mercato).

In particolare, il nuovo regolamento esclude dal testo in una norma che la Fondazione deve garantire l’adozione di misure per un ulteriore collocamento di azioni banca insolvente.

Come riportato in precedenza, questa settimana il più grande in Ucraina Privat (Dnipro) ha dichiarato di pianificato informazioni attacco alla banca in forma attiva la diffusione di voci su una sua nazionalizzazione presto, volto a destabilizzare la situazione finanziaria della banca.

«Di per sé, la nazionalizzazione non ha per gli investitori e clienti, senza conseguenze, in quanto porta solo al passaggio di proprietà. Se il governo ha voluto nazionalizzare la banca, avrebbe agito senza eccessiva pubblicità. Qui tutto è diverso: utilizzando incomprensione cittadini infatti nazionalizzazione, disperdono il panico per, come previsto dagli organizzatori, questo ha portato al mancato pagamento e la fermata della banca», — ha scritto il primo vice presidente del consiglio Privat Oleg Gorokhovskiy sulla sua pagina Facebook il 14 dicembre.

Come ha detto «Interfax-Ucraina», il capo della banca Nazionale di Ucraina (NBU) Valeria Gontareva , in quel giorno, ha rifiutato di commentare la situazione intorno Privat. In precedenza, ha annunciato il completamento entro la fine dell’anno di verifica aumento di capitale di Privatbank, nel quale deve essere presa la decisione – ha eseguito la banca del programma di aumento di capitale o no.

Gorokhovskiy sulla sua pagina Facebook ha invitato a non rispondere alla manipolazione, che porterà al crollo dell’economia e del paese, sottolineando che la banca conosciuto il committente e l’esecutore di questo attacco di informazioni. Secondo lui, attualmente in portafoglio deposito Privatbank oltre l ‘ 80% dei depositi a termine, che esclude lo scenario di panico deflusso di depositi.

Come riportato in precedenza, la NBU ha detto che la perdita di lavoro delle banche in Ucraina, senza distinzione di insolvenza delle istituzioni finanziarie, per il periodo gennaio-settembre 2016 pari a 11,6 miliardi uah, che è di 4,4 volte inferiori rispetto allo stesso periodo dello scorso anno a 51,1 miliardi uah.




Il consiglio dei ministri ha l’ordine di partecipazione dello stato nella capitalizzazione della banca insolvente 17.12.2016

0
Декабрь 17th, 2016 by