Il cremlino ha dato l’installazione di evitare violazioni delle elezioni presidenziali.

Il primo vice capo dell’amministrazione del presidente della federazione RUSSA, Sergei Kiriyenko ha chiesto al vice-governatori e i capi delle commissioni elettorali di fornire «assoluta» la legittimità delle elezioni presidenziali nel 2018. Su questo, citando fonti vicine al Cremlino RBC.

Questa attività dovrebbe escludere motivi per proteste e appelli in tribunale dopo il completamento della campagna elettorale.

Chiuso, seminario Kiriyenko ha parlato ai presenti sull’importanza di informare i cittadini sulla campagna: la data delle elezioni, trovare dei seggi elettorali, il diritto dei russi votare senza voti sulla posizione attuale e simili.

«Tutti hanno avvertito che essi non devono mobilitarsi per qualcuno dei candidati», – ha detto una delle fonti.

Secondo lui, il primo vice capo dell’amministrazione del presidente della federazione RUSSA ha promesso che le violazioni «potranno essere fermato».

Le elezioni presidenziali in RUSSIA si terranno il 18 marzo 2018. A questo punto sui piani di estensione ha Ksenia Sobchak, il leader COMUNISTA Gennady Zyuganov, leader del partito LIBERAL-democratico Vladimir Zhirinovsky, un uomo d’affari di Sergei Polonsky, giornalista Catherine Gordon e russo blogger di origini nigeriane Sansone Шоладеми.

L’attuale presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin non ha segnalato l’intenzione di candidarsi per il prossimo periodo.




Il cremlino ha dato l’installazione di evitare violazioni delle elezioni presidenziali. 04.12.2017

0
Декабрь 4th, 2017 by