Il cremlino non ha intenzione di rinnovare federato contratto con Татарстаном – MEDIA

L’amministrazione del presidente della federazione RUSSA non ha intenzione di rinnovare il contratto per la delimitazione dei poteri tra il governo federale e le autorità della Repubblica del Tatarstan, RBC citando fonti vicine al Cremlino.

Contatti l’agenzia ha sottolineato che la conclusione di un nuovo contratto di amministrazione il presidente non si è visto.

Le autorità della repubblica non sono d’accordo con la posizione del Cremlino e cercano di contestare, ma conoscendo la dura presa di posizione di Mosca sulla questione, «stanno cercando di negoziare per le preferenze».

Il servizio stampa del presidente del Tatarstan, l’agenzia ha riferito che chiedono alle autorità della federazione RUSSA di prolungare il contratto, «per non disturbare le persone».

Accordo sulla ripartizione delle competenze tra la Russia e Татарстаном per la prima volta è stato firmato nel 1994. Nel 2007 la data di scadenza è stato prorogato di 10 anni, tuttavia, nel nuovo documento poteri delle autorità del Tatarstan sono stati notevolmente ridotti.

Secondo l’accordo, gli abitanti della Toscana hanno diritto alla fodera in passaporto, della saggistica e della lingua, e il capo del Tatarstan è tenuto, oltre a russo, possedere tartara lingua. Inoltre, Tatarstan ha una potenza nominale di diritto in condivisione con il centro federale la decisione di una vasta gamma di questioni riguardanti la repubblica.




Il cremlino non ha intenzione di rinnovare federato contratto con Татарстаном – MEDIA 12.07.2017

0
Июль 12th, 2017 by