Il debito estero della federazione RUSSA ha raggiunto un livello critico

Il rapporto tra debito estero della Russia al PIL ha raggiunto il massimo dal 2004, anno del 42%. Lo afferma il Governatore della banca centrale della federazione RUSSA, scrive finclub.

Come si dice, alla fine del 2015 il tasso era del 39% nel 2014-m — 29%, nel 2013- 33%. La sicurezza del debito di entrate in valuta estera è sceso a un minimo di 12 anni.

Secondo il regolatore, entro la fine di settembre l’importo totale del debito a 1,57 volte ha superato i ricavi da esportazioni di beni e servizi, il cui volume è sceso al livello minimo dal 2005 (279 miliardi di dollari).

Con questo servizio ricevuti in Occidente prestiti (pagamenti di interessi e di rimborso) alla fine del terzo trimestre doveva uscire il 40% di tutto l’afflusso di valuta estera da esportazione.

Secondo la metodologia del fondo monetario Internazionale e della camera dei Conti, questo valore si trova sopra la soglia critica del 25%.

La banca centrale chiarisce che la soglia critica, il debito estero della federazione RUSSA si trova tutti gli ultimi 12 anni, risulta dai dati della banca centrale: così, nel 2015, l’anno del suo servizio è costato 32% di tutte le entrate in valuta estera in Russia, e nel 2007 — 44%.

Alla fine dello scorso anno il debito estero della RUSSIA è cresciuto del 0,05% — quasi a 519 miliardi di dollari. In termini pro capite, tale importo è pari a 3,54 mila dollari.




Il debito estero della federazione RUSSA ha raggiunto un livello critico 09.02.2017

0
Февраль 9th, 2017 by