Il dipartimento di stato degli stati UNITI ha invitato l’Ucraina annullare «legge punitiva» di elettronica di dichiarazione dei redditi attivisti

Il dipartimento di stato degli stati UNITI raccomanda Ucraina annullare requisiti legislativi di posta elettronica dichiarazione dei redditi attivisti e membri di organizzazioni non governative, secondo il servizio stampa del dipartimento di stato.

«Il sistema di dichiarazione di attività in Ucraina deve coinvolgere funzionari pubblici responsabili, e non creare un inutile peso o la pressione sulla società civile. Questa legge punitiva per quanto riguarda quelle stesse persone, che cercano di aumentare la trasparenza e la responsabilità in Ucraina, mantenendo le promesse di Euromaidan e le aspirazioni del popolo ucraino per un paese democratico, руководствующейся stato di diritto», si legge nel messaggio.

Il dipartimento di stato degli stati UNITI chiede «prontamente annulla» requisiti per la dichiarazione di asset per gli attivisti in conformità con le raccomandazioni della commissione di Venezia, ma anche di fornire un «temporaneo amnistia per coloro che non serve la dichiarazione nei tempi stabiliti».

23 marzo 2017 il Parlamento ha votato in seconda lettura e, in generale, per il disegno di legge n. 6172, affidando membri di organizzazioni pubbliche con 2018 alimentazione componenti della dichiarazione dei redditi. Il 27 marzo il presidente dell’Ucraina Poroshenko ha firmato le modifiche alla legge sull’e-dichiarazioni.

Il termine per la presentazione elettronica delle dichiarazioni scade il 1 aprile.

22 marzo 2018, il Parlamento ha respinto il disegno di legge n. 8120, che proponeva l’abolizione di entrata in vigore della norma sull’obbligo di dichiarazione elettronico per gli attivisti delle organizzazioni pubbliche.

Il 28 marzo il commissario europeo per la politica di vicinato Johannes Hahn ha criticato Kiev per quello che è obbligatoria la dichiarazione elettronica attivisti non hanno cancellato.

Il presidente dell’Ucraina Poroshenko ha invitato i deputati del popolo «sentire il ragionamento della società civile, i partner, i capi di stato e di prendere una decisione responsabile di annullamento della dichiarazione elettronica».

I deputati hanno abbandonato la riunione straordinaria del parlamento per esaminare la questione. La sua intenzione di fare l’ordine del giorno per il 3 aprile.

29 marzo gli ambasciatori dei paesi «Big seven» (stati UNITI, Canada, regno Unito, Germania, Francia, Italia e Giappone) hanno espresso preoccupazione per la necessità di presentazione elettronica delle dichiarazioni di attivisti di organizzazioni pubbliche in Ucraina.




Il dipartimento di stato degli stati UNITI ha invitato l’Ucraina annullare «legge punitiva» di elettronica di dichiarazione dei redditi attivisti 31.03.2018

0
Март 31st, 2018 by