Il FMI ha smentito la dichiarazione Reva: le autorità ucraine hanno convenuto di aumentare l’età pensionabile

Direttore del servizio stampa dell’ufficio del fondo monetario Internazionale, Gerry Rice , in un briefing 9 febbraio 2017 ha detto che il governo ucraino ha adottato le condizioni programma del FMI, tra cui ha concordato con la necessità di «una completa riforma delle pensioni».

«Questo comprende l’esame di tutte le opzioni per promuovere al più moderno sistema con regole chiare, che forniscono le misure relativamente più lunga occupazione e più tardi in pensione», — cita il suo «Governo».

Osserva, pertanto, che il rappresentante del FMI ha risposto alla richiesta di commentare la recente dichiarazione del ministro delle politiche sociali dell’Ucraina Andrea Reva, che non è d’accordo con la necessità di aumentare l’età di pensionamento in Ucraina.

Ricordiamo, 1 febbraio Reva ha detto che il FMI chiede di aumentare l’età pensionabile per gli ucraini, ma nella situazione attuale il ministero delle politiche sociali non vi è alcun argomento a favore di tale misura.

Il ministro ha sottolineato che l’aumento dell’età pensionabile sarà l’ultimo passo dopo l’esaurimento di tutte le possibilità di risolvere il problema del fondo Pensione.

«Se fossi stato convinto che l’età pensionabile è necessario aumentare, mi sarebbe uscito e pubblicamente dichiarato. Avrei preso su di sé il coraggio politico, ma fino a quando non ho argomenti per farlo. Vedo altre possibilità di soluzione del problema», — ha concluso Reva.

6 febbraio con una dichiarazione simile è intervenuto e vicina al presidente di Pietro Poroshenko ministro delle finanze di Ucraina Alexander Daniluk.




Il FMI ha smentito la dichiarazione Reva: le autorità ucraine hanno convenuto di aumentare l’età pensionabile 10.02.2017

0
Февраль 10th, 2017 by