Il «fronte popolare» ha esortato il Parlamento a prendere la legge sull’ordine di adesione dell’Ucraina all’unione Europea e della NATO

Il parlamento deve approvare la legge sull’ordine di adesione dell’Ucraina all’unione Europea e la NATO, ha detto il presidente del gruppo parlamentare di «fronte Popolare» Maxim Bourbaki, nel corso di un comitato di conciliazione il 4 settembre, il corrispondente di «GORDON».

«Il parlamento deve approvare una legge, che sarà chiaramente fissato l’ordine di entrata nella UE e nella NATO. Detto questo, chiediamo al governo di creare un piano di entrata, che dovrebbe costituire la base di tali atti legislativi», – ha detto Bourbaki.

L’ucraina ha intensificato la cooperazione con la NATO nel 2014, sullo sfondo l’annessione della Crimea, la Russia e del conflitto in Transcarpazia. Alla fine del 2014, la Verkhovna Rada ha adottato la legge, che implica il rifiuto dell’Ucraina di attuazione della politica di «non allineamento».

In linea con la nuova dottrina Militare dell’Ucraina, adottata nel 2015, approfondire la cooperazione con la NATO e il raggiungimento entro il 2020 la piena compatibilità delle forze Armate dell’Ucraina con gli eserciti dei paesi membri della NATO è una priorità assoluta. Il presidente dell’Ucraina Poroshenko ha riferito che la decisione sull’adesione dell’Ucraina alla NATO, viene preso per il referendum.

8 giugno il Parlamento ha approvato il disegno di legge n. 6470, che a livello legislativo ha cementato l’intenzione dell’Ucraina di entrare nella NATO. Il 6 luglio la legge firmato dal presidente.

1 settembre in pieno entrato in vigore l’Accordo di associazione tra l’Ucraina e l’unione Europea.

In una conferenza stampa nel mese di settembre 2014 Poroshenko ha detto che l’obiettivo delle riforme in Ucraina è quello di preparare le domande di adesione di uno stato dell’UE nel 2020.




Il «fronte popolare» ha esortato il Parlamento a prendere la legge sull’ordine di adesione dell’Ucraina all’unione Europea e della NATO 04.09.2017

0
Сентябрь 4th, 2017 by