Il giudice ha assolto palo, ci urlava «la Morte ucraini» in marcia in Przemysl

Перемышльский corte distrettuale 23 novembre assolto 31 anni, cittadino Polacco, l’imputato che ha gridato «Morte ucraini» durante la «Marcia aquilotti перемышльских e leopoli» nel mese di dicembre 2016. Questo è stato segnalato edizione TVP.info.

Il rappresentante dell’ufficio del procuratore distrettuale della procura di Przemysl Marzo Пентковская ha detto che in fase di contenzioso il testimone chiave dell’accusa, ha detto che alcune circostanze dell’incidente non ricorda. Questo ha influito sulla valutazione del giudice reato imputato.

Secondo lei, la procura entro sette giorni chiederà scritta motivazioni della corte, e dopo aver letto con lui ricorrerà in appello.

Lo slogan «Morte ucraini» suonava durante la «Marcia aquilotti» a Przemysl 10 dicembre. Орлятами chiamato combattenti polacchi, che hanno partecipato in polacco-ucraino guerra per Галичину 1920.

L’ambasciatore dell’Ucraina in Polonia Andrea Дещица ha dichiarato l ‘ 11 dicembre, che la parte ucraina si aspetta una reazione da polacchi forze dell’ordine e delle organizzazioni sociali dopo la «Marcia aquilotti».

L’ambasciatore di Polonia in Ucraina Yang Inferno ha espresso il parere che la situazione con lo slogan «Morte ucraini» – provocazione, il cui obiettivo è la discordia tra ucraini e polacchi.




Il giudice ha assolto palo, ci urlava «la Morte ucraini» in marcia in Przemysl 30.11.2017

0
Ноябрь 30th, 2017 by