Il magnate Firtash ha speso per il lobbying negli stati UNITI quasi 800 mila dollari

Il magnate ucraino Dmitry Firtash ha speso quasi 800 mila dollari in lobbying negli stati UNITI, trasmette «la Verità Ucraino».

«Due settimane prima delle elezioni del presidente degli stati UNITI, gas magnate Dmitry Firtash ha elencato 80 mila dollari sul conto influenti, come egli credeva, lobbisti americani. A quel tempo, sul loro servizi oligarca già speso 700 mila dollari», si legge nell’articolo.

Si specifica che gli interessi Firtash, in particolare, sta spingendo Lani Jesse Davis.

«Davis – esperto politico, pubblicista e autore di memorie di un «dire la Verità» su lavoro di rappresentante della casa Bianca e tariffe consigliere del presidente Bill Clinton. Sulle spalle di Davis è stata affidata la difesa della scuola in qualità di relatore durante il tentativo di impeachment», si legge nell’articolo.

Nel 2010 ha fondato la società di lobbying — Steve J. Davis & Associates, LLC, con cui per anni ha firmato un accordo Firtash.

«In un pacchetto del valore di 60 mila dollari al mese era quello di «rappresentanza legale», «indagini e raccolta di fatti in favore di parte di protezione» e «correggere imprecisioni e distorsioni dei MEDIA «per quanto riguarda l’immagine oligarca ucraino», — si legge nell’articolo.

Annuali di «consulenza» di Davis è costata DF (diversificato gruppo internazionale di società di Dmitry Firtash, ndr.) a 700 mila dollari.

«Oltre Davis ha ordinato Firtash pagare un extra di 25 mila dollari per i servizi di consulenza vice-presidente della società di Levick Communications Eleanor Mcmanus«, si legge nell’articolo.

Osserva che il 24 ottobre 2016, due settimane prima delle elezioni del presidente degli stati UNITI, la società Firtash ha donato 80 mila dollari sul conto della società, che ha creato Lana Davis solo sei mesi prima — DAVIS GOLDBERG & GALPER PLLC.

«Ironia della sorte, il contratto di Gruppo DF e DAVIS GOLDBERG & GALPER PLLC — a breve termine. Firmato solo per due mesi, il documento in realtà copre l’importo dell’acconto, compreso il conto lobbisti prima dell’annuncio dei risultati delle elezioni presidenziali. Probabilmente, i servizi vicino alla famiglia Clinton non rilevanti per il Gruppo DF», si legge nell’articolo.

Ricordiamo austriaco tribunale di primo grado nella primavera dello scorso anno ha vietato l’estradizione Firtash, specificando l’impossibilità di escludere politici motivazioni della richiesta di estradizione ucraino da parte degli stati UNITI. Nel mese di settembre, la procura di Vienna ha presentato ricorso contro questa decisione.

A sua volta Firtash ha cercato di bloccare la sua estradizione, rivolgendosi alla corte Costituzionale Austriaca.

Negli stati UNITI Firtash è accusato, che è con l’aiuto di tangenti per un valore complessivo di 18,5 milioni di dollari voleva ottenere il permesso di estrazione di titanio in India. Oligarca minacciano fino a 50 anni di carcere e la confisca di tutti i beni.




Il magnate Firtash ha speso per il lobbying negli stati UNITI quasi 800 mila dollari 30.01.2017

0
Январь 30th, 2017 by