Il ministero degli esteri della federazione RUSSA ha convocato l’ambasciatore degli stati UNITI e ha messo in guardia dalla «cattura» del Consolato generale a Seattle

Il ministero degli esteri della federazione RUSSA, il 29 marzo ha causato l’ambasciatore degli stati UNITI a Mosca, John Huntsman e ha consegnato a lui una nota di protesta per la «sfacciataggine e richieste irragionevoli delle autorità statunitensi». Lo ha riferito il servizio stampa del ministero.

Vice ministro degli esteri RUSSO Sergei Ryabkov ha espresso insoddisfazione Хантсману circa l’espulsione 60 diplomatici russi degli stati UNITI e la chiusura del consolato Generale della Russia a Seattle.

Secondo lui, le autorità degli stati UNITI hanno intenzione di «catturare locali» di quest’ultimo, come è stato con altri cinque russi гособъектами nel 2016-2017.

Da Huntsman anche chiesto «chiarimenti sue pubbliche dichiarazioni circa la possibilità di un arresto governo russo asset negli stati UNITI».

«Da parte americana informata che l’attuazione di tale minaccia porterà ad un ulteriore grave degrado nei nostri rapporti, che è gravido di conseguenze gravi per la stabilità globale», si legge in un comunicato il ministero degli esteri della federazione RUSSA.

Ambasciatore ulteriormente specificato che, in caso di «atti ostili azioni contro i russi diplomatiche e consolari negli stati UNITI, saranno adottate ulteriori misure in materia di personale e di oggetti ambasciate e consolati generali degli stati UNITI in Russia».

Il ministero degli esteri della federazione RUSSA ha chiesto al governo degli stati UNITI «di ricordarsi e di smettere di sconsiderate azioni di distruzione delle relazioni bilaterali».

Il 26 marzo il presidente degli stati UNITI, Donald Trump a causa di un avvelenamento dell’ex agente dell’intelligence russa Sergei Skripal nel regno unito ha ordinato fino al 2 aprile di chiudere il consolato Generale della federazione RUSSA a Seattle e di inviare degli stati UNITI decine di diplomatici russi .

Il dipartimento di Stato degli stati UNITI ha chiarito che si tratta di 48 diplomatici dell’ambasciata russa negli stati UNITI e 12 da ricognizione, che lavorano in rappresentanza della federazione RUSSA presso le nazioni unite.

Il 29 marzo il ministero degli esteri della federazione RUSSA ha annunciato di esclusione 58 diplomatici dell’ambasciata degli stati UNITI a Mosca e a due dal Consolato generale a Parma. Inoltre, ha annunciato la chiusura americana Consolato generale a San Pietroburgo.

Il Dipartimento di stato degli stati UNITI, queste misure hanno chiamato «percorso di auto-isolamento» della federazione RUSSA e ha avvertito che «si riservano il diritto di rispondere».




Il ministero degli esteri della federazione RUSSA ha convocato l’ambasciatore degli stati UNITI e ha messo in guardia dalla «cattura» del Consolato generale a Seattle 30.03.2018

0
Март 30th, 2018 by