Il ministero degli esteri Ungherese ha smentito soluzione il problema della lingua con l’Ucraina

Il ministero degli esteri Ungherese smentito di aver raggiunto un accordo con l’Ucraina per la lingua norme di legge «Sull’istruzione». Questo 8 febbraio ha detto un portavoce del ministero degli esteri ungherese Tamas Менцер, ha riferito il sito web del governo del paese.

Secondo lui, «l’Ucraina e poi non è conforme alle raccomandazioni della commissione di Venezia». Менцер ha detto che Kiev non deve entrare in azione la legge «Sull’istruzione», fino a quando non sei d’accordo con ungherese нацменьшинством Transcarpazia.

Egli ha riconosciuto che la consultazione preliminare su questo tema è già iniziata. In questo Менцер ha assicurato che su specifici accordi ancora troppo presto per dirlo.

7 febbraio, il vice capo del Ministero degli esteri di Ucraina Vasyl Bodnar dopo l’incontro a Uzhgorod con il vice ministro dell’economia esterna e degli affari esteri d’Ungheria Левенте Модерой ha detto che Kiev e Budapest hanno concordato una posizione chiave per quanto riguarda risolvere il problema della lingua.

Anche il 14 febbraio sono previste la visita di rappresentanti del Ministero dell’istruzione, dell’Ucraina e della nazionale ungherese di minoranza.

Dopo l’adozione, il 5 settembre 2017 in seconda lettura e in generale della legge dell’ucraina «Sulla formazione», che ha ampliato l’uso della lingua ucraina in formazione, Ungheria e altri paesi hanno espresso preoccupazione sul futuro delle minoranze nazionali in Ucraina.

Il documento inviato per l’esame in commissione di Venezia, che ha formulato conclusioni 8 dicembre.

Kiev hanno proposto di apportare modifiche al 7 ° articolo – per quanto riguarda la non discriminazione di apprendimento non statali lingue, non sono ufficiali dell’unione Europea. Tra cui si trattava di insegnamento nella scuola media in lingua russa.

La commissione non insiste per la modifica di un articolo della legge, ma raccomanda l’Ucraina a prendere misure per prevenire la discriminazione delle lingue minoritarie.

L’UE ha dichiarato che Kiev deve tener conto delle raccomandazioni della commissione di Venezia, per quanto riguarda la legge «Sull’istruzione».

Il 14 dicembre il ministro dell’istruzione, dell’Ucraina Giglio Grinevich ha osservato che l’Ucraina continuerà a cercare il modello giusto di formazione per i rappresentanti delle minoranze nazionali.

Il Ministero della pubblica istruzione ha riferito il 1 ° febbraio, che sono d’accordo di rinviare l’implementazione di lingua статьизакона «Sull’istruzione» fino al 2023.




Il ministero degli esteri Ungherese ha smentito soluzione il problema della lingua con l’Ucraina 09.02.2018

0
Февраль 9th, 2018 by