Il ministero delle finanze sta completando i negoziati con il FMI. Il memorandum non prevede l’innalzamento dell’età pensionabile

Il ministero delle finanze sta completando i negoziati con il fondo monetario Internazionale (FMI) relativamente ottenere la prossima tranche di credito, ha detto il capo del dipartimento di Alexander Daniluk a Kiev il lunedi in una conferenza stampa dedicata ai risultati del lavoro del ministero delle Finanze nel 2016 e i piani per il 2017, passa «Interfax-Ucraina».

«Abbiamo già nelle ultime fasi, già discussi punti tecnici per ottenere la prossima tranche», — ha detto.

Daniluk ha sottolineato che la ripresa della cooperazione con il FMI è un segnale importante per gli investitori stranieri e partner sul fatto che l’Ucraina si trova sulla strada delle riforme.

«Tutte le tranche, previsto per quest’anno, devono essere ottenuti, poiché questo è un indicatore importante di riforme», ha sottolineato.

Daniluk ha aggiunto che il Memorandum di cooperazione con il FMI non prevede l’innalzamento dell’età pensionabile nel quadro di esigenze per quanto riguarda la riforma delle pensioni.

«Il memorandum con il FMI non prevede l’innalzamento dell’età pensionabile», — ha detto.

Daniluk ha riferito che il ministero, insieme con la fondazione sviluppato un modello che non prevede l’innalzamento dell’età pensionabile. Un elemento chiave del nuovo modello è l’esperienza.

«L’aumento dell’età è sbagliato e ingiusto», ha detto.

In questo Daniluk ha espresso la convinzione che il modello progettato e sarà sostenuta dal parlamento.

In precedenza è stato riferito che il fondo monetario Internazionale insiste sull’inclusione nel progetto di memorandum punto sull’innalzamento dell’età pensionabile in Ucraina. Su questo ha detto il ministro delle politiche sociali Andrea Reva.

«Nel corso della negoziazione del memorandum con il FMI è una questione chiave: alzare o non alzare l’età pensionabile. Il dibattito continua», ha detto.

In precedenza, il vice-primo ministro Paolo Rozenko ha dichiarato di ritirare la domanda sull’innalzamento dell’età pensionabile con i negoziati con il fondo monetario Internazionale per la preparazione di una nuova edizione di un Memorandum di collaborazione per il programma di EFF.

FMI offre un graduale aumento dell’età pensionabile: per gli uomini — per quattro mesi ogni anno, a partire dal luglio 2017, per le donne — a sei mesi dopo il 2021, e così finché per entrambe le categorie l’età pensionabile non raggiungerà 63 anni nel 2027.




Il ministero delle finanze sta completando i negoziati con il FMI. Il memorandum non prevede l’innalzamento dell’età pensionabile 06.02.2017

0
Февраль 6th, 2017 by