Il ministero delle finanze TEDESCO ha riconosciuto gli errori in politica migratoria

Il ministro delle finanze TEDESCO , Wolfgang Schäuble, ha ammesso che la Germania commesso una serie di errori in politica migratoria, che ha comportato l’ingresso nel paese più di due milioni di migranti negli ultimi due anni.

Lo ha detto in un’intervista a uno dei tedeschi edizioni, riferisce Reuters.

«Noi, la politica, anche facendo errori. Ma su di loro si può almeno da imparare», ha sottolineato.

Schaeuble ha anche detto che il governo tedesco ha cercato di «migliorare ciò che ci siamo sottratti nel 2015».

In precedenza, il cancelliere TEDESCO Angela Merkel ha ammesso che ha perso il suo ottimismo sul fatto che i paesi dell’UE inizierà a distribuire equamente i rifugiati. Lei ancora una volta ha invitato i colleghi UE a manifestare la propria solidarietà nella distribuzione dei migranti e di manifestare la volontà di partecipare in tutti gli aspetti della gestione dei problemi di migrazione.

Il ministro delle finanze TEDESCO, Wolfgang Schäuble, fa parte del partito di Angela Merkel «Cristiano-democratica dell’unione» (CDU), ha perso notevolmente il supporto per gli elettori tedeschi, a causa della politica di promuovere la migrazione dei rifugiati in Germania.

In precedenza è stato riferito che meno della metà dei cittadini (il 47%) Germania soddisfatti del lavoro del cancelliere TEDESCO, ha rivelato un sondaggio. Nel frattempo è aumentato il rating primo ministro Bavarese Horst Seehofer, uno dei principali critici della politica migratoria кацнлера.




Il ministero delle finanze TEDESCO ha riconosciuto gli errori in politica migratoria 29.01.2017

0
Январь 29th, 2017 by