Il ministro degli esteri della repubblica Ceca: l’Annessione della Crimea – grave violazione del diritto internazionale

La repubblica ceca non riconosce l’annessione della Crimea, la Russia. Questo è stato durante una conversazione telefonica con il ministro degli affari esteri Paolo Климкиным 16 gennaio, ha detto il suo collega ceco Martin Стропницкий, riferisce il servizio stampa del ministero degli affari esteri della Repubblica Ceca.

«Riteniamo l’annessione illegale della Crimea una grave violazione del diritto internazionale», – ha sottolineato Стропницкий.

Ha discusso con Климкиным la situazione nella parte orientale dell’Ucraina e della riforma, che si svolgono nel paese. Стропницкий ha assicurato che la repubblica Ceca è pronta a continuare il sostegno della riforma ucraino, in particolare in materia di istruzione.

Inoltre, come ha riferito il ministero degli esteri della repubblica Ceca, Стропницкий ha salutato la stabilizzazione dell’economia ucraina, che, secondo lui, è interessante il boemo imprenditori e investitori.

A sua volta Klimkin Twitter ha riferito che ha invitato il collega ceco visitare l’Ucraina.

«Ha parlato con il boemo collega Стропницким. Come l’ex ministro della difesa, Martin capisce bene il tipo di minaccia che oggi per l’Europa è la Russia. Lo ha invitato a visitare l’Ucraina in un prossimo futuro», ha scritto il capo del ministero degli esteri ucraino.

Поспілкувався w чеським колегою @stropnickym. Yak колишній Міністр оборони, Мартін bene розуміє, yaku загрозу sogodni per Європи diventante Росія. Richiedendo yogo відвідати Україну ближчим ora. https://t.co/qDyf80d3Uz

— Pavlo Klimkin (@PavloKlimkin) 16 січня 2018 r.



Il ministro degli esteri della repubblica Ceca: l’Annessione della Crimea – grave violazione del diritto internazionale 17.01.2018

0
Январь 17th, 2018 by