Il ministro della difesa Williamson: Morto un terrorista non può causare alcun danno regno unito

Il ministro della difesa Britannico Gavin Williamson ritiene che gli inglesi, che sono entrati nel novero dei terroristi «stato Islamico», non dovete far entrare di nuovo nel Regno Unito. Lo ha dichiarato in un’intervista rilasciata al Daily Mail.

Secondo il ministro, è pronto ad applicare l’air FORCE per scovare e colpire 270 noto alle autorità inglesi, che combattono per i terroristi in Iraq e in Siria.

Egli ha aggiunto che «morto un terrorista non può causare alcun danno gran Bretagna», quindi è necessario fare tutto il possibile per eliminare la minaccia.

Secondo il Daily Mail, circa 800 cittadini del regno unito sono andati a combattere a fianco dell’ISIS, circa la metà di loro è tornato in paese, di circa 130 persone sono state uccise e circa 270 rimangono nelle file dei militanti.

«Lo stato islamico» – l’organizzazione terroristica internazionale, i militanti di cui e proprie le raggruppamento, oltre Siria, sono coinvolti in operazioni di combattimento in Iraq, Libano, Afghanistan, Algeria, Pakistan, Libia, Egitto, Yemen e Nigeria.

Regno unito entra in una coalizione internazionale per combattere lo stato Islamico.




Il ministro della difesa Williamson: Morto un terrorista non può causare alcun danno regno unito 08.12.2017

0
Декабрь 8th, 2017 by