Il pentagono ha accusato la Russia di non protetta intercettazione di un aereo americano sul mar Nero

Il 25 novembre un caccia russo Su-30 ha avuto luogo «pericoloso» l’intercettazione di un aereo spia americano P-8A Poseidon sul mar Nero, ha riferito il canale televisivo CNN il portavoce del Pentagono, Michelle Балданза.

Secondo lei, un aereo dell’AVIAZIONE militare degli stati UNITI si trovava nello spazio aereo internazionale e «non ha fatto nulla che possa provocare un tale comportamento da parte russa».

Балданза ha detto che le azioni di caccia russo qualificati come pericolosi, così come ha attraversato il corso di un aereo americano da destra a sinistra, utilizzando una combustione postcombustione. A seguito di Poseidon ha colpito in форсажную getto di un aereo russo, è stato costretto a scendere dal corso con 15 gradi rotolo al «potente turbolenza».

Secondo Балданзы, caccia volando a una distanza di circa 15 m da un aereo americano. Ha aggiunto che l’incidente è durato circa 24 minuti.

Stazione tv riporta che l’ultimo caso di non sicuro di intercettazione con la partecipazione americana e russa aerei si è verificato nel mese di giugno. Poi un caccia russo Su-27 è volato a 1,5 km dall’intelligenza di un aereo della air FORCE degli stati UNITI RC-135 sopra il mar Baltico.




Il pentagono ha accusato la Russia di non protetta intercettazione di un aereo americano sul mar Nero 28.11.2017

0
Ноябрь 28th, 2017 by