Il pentagono ha confermato la distribuzione di PRO THAAD in Corea del Sud

Il ministro della difesa degli stati UNITI James Меттис venerdì 3 febbraio ha tenuto un incontro con il ministro della difesa e il ministro degli esteri della Corea del Sud, durante la quale ha confermato l’intenzione degli stati UNITI di continuare a distribuire più recente del sistema THAAD sullo sfondo la minaccia nucleare da parte della COREA del nord.

L’incontro si è tenuto a Seoul durante la prima visita di un capo del Pentagono in questo paese, ha informato il ministero della difesa, reparto degli stati UNITI, passa il «Governo».

«Il ministro Меттис e il ministro (della difesa) Han confermato la decisione per quanto riguarda la successiva attuazione di importanti misure di difesa, quali la distribuzione di complessi missilistica оброни THAAD (Quota di area di difesa nel teatro di combattimento), una maggiore volontà di difesa dell’alleanza, ma anche migliorare l’efficienza della cooperazione trilaterale stati UNITI-Corea del sud-Giappone», si legge in un comunicato.

Se questo si è verificato, che durante le riunioni del capo del Pentagono, il ministero della difesa e ministero degli affari esteri della Repubblica di Corea si è discusso della situazione nella regione, considerando le minacce da parte della COREA del nord. Inoltre, le parti hanno sottolineato la necessità di continuare a consultazione e cooperazione.

Меттис ha dichiarato che «qualsiasi attacco contro gli Stati Uniti o i loro alleati sarà respinto, e qualsiasi uso di armi nucleari incontrerà efficace e prevalente risposta».

Il ministro della difesa degli stati UNITI ha anche sottolineato che l’amministrazione Donald Trump determina la priorità di regione Asia-Pacifico, ma anche di rafforzare l’unione degli stati UNITI e della Repubblica di Corea.

Alla vigilia del ministro della difesa degli stati UNITI ha detto che preoccuparsi per ospitare Gli stati Uniti del sistema di difesa antimissile THAAD sul territorio della Corea del Nord è solo la COREA del nord. Il capo del Pentagono ha anche detto che il suo viaggio è essenziale per la scelta di corso nuova amministrazione americana nei confronti di Pyongyang.

La COREA del nord lo scorso anno ha condotto due test nucleari e più di 20 lanci di missili balistici. Nel mese di gennaio 2017 le autorità nordcoreane hanno annunciato la loro intenzione nel prossimo futuro di produrre il lancio di un missile balistico intercontinentale.

Il consiglio di Sicurezza delle nazioni unite a causa nucleari e missilistici prove ha adottato una risoluzione di inasprire le sanzioni nei confronti della Corea del Nord. Il ministero degli esteri della COREA del nord ha rifiutato di accettare la risoluzione SAT, affermando che i test nucleari sono stati effettuati «per legittima difesa» in risposta alla politica ostile degli stati UNITI, e il lancio di un satellite — «nell’interesse della ricerca dello spazio a scopi pacifici».




Il pentagono ha confermato la distribuzione di PRO THAAD in Corea del Sud 03.02.2017

0
Февраль 3rd, 2017 by