Il portogallo ha accusato la Spagna di accumulo di scorie nucleari vicino al confine

Il portogallo ha accusato la Spagna in скапливании scorie nucleari vicino al confine senza valutazione di impatto ambientale. Su questo si legge nella denuncia presentata lunedi, 17 gennaio, a Bruxelles, riferisce The Local.

Il portogallo ha fatto ricorso a questo passo a causa della decisione del governo spagnolo, approvata alla fine di dicembre, di concedere l’autorizzazione per la costruzione di un magazzino di scorie nucleari nella centrale NUCLEARE Альмадридмарас nella parte centro-occidentale della Spagna, a circa 100 km dal confine con il Portogallo.

Lisbona afferma che Madrid ha violato la direttiva EUROPEA che obbliga gli stati «avviare la consultazione» relativamente «potenziale impatto transfrontaliero» sull’ambiente.

«La denuncia è stata presentata oggi» — ha detto il portoghese del ministero dell’ambiente.

Lo stesso giorno, circa 200 persone hanno aderito alla protesta davanti al palazzo di consolato spagnolo a Lisbona.

La spagna ha sette reattori nucleari che generano circa un quinto di energia elettrica del paese, mentre in Portogallo non c’è una valida APP.

Ricordiamo che nel mese di dicembre 2016 ministero degli esteri della Lituania, ha consegnato una nota all’ambasciatore della Bielorussia a causa di un incidente in un cantiere di una centrale NUCLEARE.




Il portogallo ha accusato la Spagna di accumulo di scorie nucleari vicino al confine 17.01.2017

0
Январь 17th, 2017 by